Torna l'iniziativa del Comune

Firenze, emergenza freddo per i senza fissa dimora: 161 posti in 4 strutture

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
clochard

Un clochard per le strade, sono sempre più numerosi anche a Firenze

FIRENZE – Dal prossimo 1 dicembre ricomincia a Firenze, il tradizionale servizio di accoglienza invernale per le persone senza fissa dimora con l’incremento dei posti letto, fino a 161, per far superare agli homeless il periodo più freddo dell’anno.

L’iniziativa è del Comune e consiste in un’attività di pronta accoglienza notturna, pasto serale e prima colazione. Quattro le strutture messe a disposizione: la Foresteria Pertini a Sorgane affidata alla Caritas dopo una procedura di gara a evidenza pubblica, che ospiterà soli uomini adulti (100 posti letto); la Foresteria del Fuligno in via Nazionale, struttura in uso al Comune e gestita dal Progetto Acisjf, dove ci sono 28 posti letto per donne sole o con figli; e due strutture messe a disposizione da Caritas senza costi aggiuntivi per il Comune: l’Accoglienza Salesiani di via Gioberti, dove ci sono a disposizione 15 posti letto per sole donne, e i locali della Parrocchia di Santa Maria Madre a Torregalli, per soli uomini (18 posti).

Per quanto riguarda i criteri di accesso alle strutture, sono confermati quelli dello scorso anno: la priorità è data alle persone di età superiore a 45 anni che abitualmente dormono in strada o che sono in precarie condizioni di salute. I primi 15 giorni il servizio è gratuito per tutti, successivamente scatta il consueto contributo di 1 euro al giorno per adulti (i minori sono esentati). Il servizio resta aperto fino al 31 marzo, prorogabile un mese. Ogni anno usufruiscono del progetto di accoglienza invernale circa 500 persone e di queste la stragrande maggioranza sono uomini e donne sole.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.