Mentre non c'è nessuna indicazione dal Ministero del tesoro

Cambio lira-euro. Ecco il modulo di richiesta da inviare a Bankitalia entro il 28 gennaio

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
vecchie lire

vecchie lire

FIRENZE – Finora regnava incertezza su cosa fare per cambiare le vecchie lire in euro, come deciso dalla Consulta con la Sentenza 216/2015 emessa il 5 novembre scorso, che ha riaperto la possibilità di convertire le vecchie lire in euro. Adesso Aduc informa che chi possiede ancora della valuta in lire può cambiarla in euro, secondo precise modalità, che sono indicate nel modulo da spedire alle Filiali della Banca d’Italia entro il prossimo 28 gennaio:     moduloconversione

ADUC – L’Associazione dei consumatori aveva già sollevato il problema, tempo fa, sperando che la Banca d’Italia provvedesse con una specifica modulistica, ma l’attesa è stata vana. Purtroppo, lo Stato in queste occasioni si conferma latitante e viene meno al proprio dovere.

RICHIESTA – La richiesta dovrà essere inviata a mezzo raccomandata A/R oppure posta elettronica certificata (la cui firma deve essere digitale).  Le Filiali della Banca d’Italia, con indirizzo postale e pec di ciascuna, sono nella colonna di destra della seguente pagina: filiali

Infine, una nota particolare: alcune monete e banconote potrebbero possedere un valore collezionistico superiore al valore del cambio in euro. Rimandiamo quindi la valutazione ad un sito specializzato www.cartamonetaitaliana.com

Tag:, , , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.