Quasi mille persone all'Orciolaia

Arezzo, madre e figlia uccise da una minicar: chiesa strapiena e lacrime ai funerali

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa
Arezzo, i funerali della mamma e della bambina uccisa da una minicar

Arezzo, i funerali della mamma e della bambina uccise

AREZZO – La chiesa dell’Orciolaia non è bastata, mercoledì 3 febbraio, a contenere quasi mille persone: una folla in lacrime convenuta da Arezzo per stringersi intorno a Luca Fiacchini, padre di Letizia, 10 anni, e marito della madre della piccola, Barbara Stepien, travolte e uccise da una minicar condotta da un uomo alterato dall’alcol, domenica 31 gennaio.

«La vostra amica è da oggi in Paradiso insieme a persone che sorridono», ha detto il vescovo di Arezzo, Riccardo Fontana, rivolto ai compagni di scuola della bambina. «Una signora mi ha raccontato – ha detto Fontana – come una domenica Letizia si è fatta dare una copia del Vangelo da portare ad un’anziana inferma così come suggerito da Papa Francesco».

Il vescovo ha poi ricordato il valore dell’educazione per i figli, l’inutilità del rifugio in alcol e droghe e ha portato il saluto della comunità polacca di Arezzo distrutta dal dolore e di quella romena dispiaciuta per il comportamento definito «scellerato» del connazionale 40enne che ha investito la mamma e la bambina uccidendola.

Alla messa, celebrata in italiano e polacco, ha partecipato il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli, con la fascia tricolore in segno di vicinanza dell’intera comunità aretina stretta nel lutto cittadino. Al termine i saluti delle amiche della madre, insegnante di polacco e delle amichette di Letizia. Un lungo applauso e il lancio di una colomba bianca e di palloncini dello stesso colore ha accompagnato l’uscita delle due bare dalla chiesa. La salma della bimba ha preso poi la via del cimitero di San Leo dove presto sarà deposta anche l’urna con le ceneri della mamma che sarà cremata.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.