Lo slittamento richiesto dai caf e professionisti

Fisco: slitta al 23 luglio la consegna del 730 precompilato

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

730

ROMA – Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha firmato un dpcm che proroga di due settimane, dal 7 al 23 luglio la scadenza per il 730. Lo si è appreso da fonti governative. L’intento è quello di dare più tempo, a contribuenti, professionisti e Caf, per modificare, correggere e inviare il modello 730 precompilato.

Restano a giugno altre scadenze fiscali:  il 16 giugno dall’Imu e Tasi per le seconde case e immobili di lusso, al modello Unico della dichiarazione dei redditi, passando per la Tari.

La Tari, tassa sui rifiuti, dovrà essere pagata, sempre entro il 16 giugno, da chiunque detenga a qualsiasi titolo un immobile. Il 16 giugno ci saranno anche le scadenze mensili di Iva e Irpef.

Proseguendo verso la fine del mese bisogna segnare con il rosso la data del 27 giugno: la scadenza riguarda l’obbligo mensile Intrastat per le imprese e i professionisti che fanno acquisti e vendite verso soggetti passivi Iva appartenenti all’Unione Europea.

Il 30 giugno ci sono ancora due importanti adempimenti: la dichiarazione Imu e Tasi 2016 per le proprietà immobiliari che hanno subito variazioni nel corso del periodo d’imposta precedente e di cui si dovrà tenere conto per i futuri versamenti d’imposta; l’esenzione per la seconda rata del canone Rai per gli utenti che ancora non l’hanno chiesta.

Tag:, , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.