Al ristorante dell'Hotel Four Season

Fiorentina: Paulo Sousa invitato a cena, stasera, dal presidente del Borussia. Interessato anche a Kalinic

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport, Top News

Stampa Stampa

Paulo Sousa

FIRENZE – Il presidente del Borussia Dortmund, Reinhard Rauball, ha invitato Paulo Sousa, allenatore della Fiorentina, a cena, stasera giovedì 23 marzo, a Firenze, nel ristorante dell’Hotel Four Season. La notizia filtra dalla Germania e non è corredata da molto altro. E potrebbe anche essere liquidata così, come normale incontro conviviale fra persone che si conoscono, se non fosse che il Borussia sta cercando un allenatore per la prossima stagione e che, nei piani della società, potrebbe rientrare anche il centravanti viola, Nikola Kalinic. Centravanti che, fra l’altro, ha un ottimo rapporto con l’attuale allenatore viola. Non a caso, si dice che Kalinic avrebbe rinunciato definitivamente ad andare a giocare in Cina proprio dopo aver parlato con il tecnico.

Paulo Sousa e Kalinic  andranno insieme al Borussia? Non corriamo. Per il momento c’è che il presidente del Borussia, Rauball, 71 anni, avvocato e politico tedesco, componente del partito socialdemocratico che fa capo a Martin Schultz, candidato alla cancelleria contro Angela Merkel, ha invitato l’allenatore della Fiorentina a cena. Si può aggiungere che Paulo Sousa non è certo un estraneo a Dortmund: giocava nel Borussia che vinse la Coppa dei Campioni nel 1997 battendo in finale la Juventus. E giocò anche, Paulo Sousa, la finale della Coppa Intercontinentale vinta dal Borussia contro i brasiliani del Cruzeiro. Che cosa aggiungere? Semplicemente che il rapporto fra Paulo Sousa e la Fiorentina è arrivato al punto di quasi certa rottura a fine stagione. E che il Borussia potrebbe affidare la squadra del rilancio proprio a un uomo che è stato suo giocatore nelle vittorie più esaltanti. Un giocatore, ora allenatore, che non è azzardato dirlo, potrebbe portare a Dortmund uno dei centravanti più invidiati e corteggiati d’Europa. Intanto la cena. Poi, eventualmente, tutto il resto.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.