Polemiche per la presenza della showgirl

Milano: Belen testimone in Tribunale, con scorta dei carabinieri. Esposto del Codacons

di Camillo Cipriani - - Cronaca

Stampa Stampa

MILANO – Il Codacons ha annunciato un esposto alla Corte dei conti in merito all’utilizzo di quattro carabinieri per scortare fuori del tribunale Belen Rodriguez, che ha testimoniato in aula nel processo contro Fabrizio Corona. «Chiediamo spiegazioni in merito a quanto accaduto – spiega il Codacons – Non abbiamo nulla contro Belen o contro la sua presenza in Tribunale, desideriamo solo avere delucidazione da chi di dovere, in merito al cospicuo utilizzo del personale di giustizia solamente per accompagnare Belen fuori dal Tribunale».

Il Comando provinciale dei carabinieri di Milano ha spiegato che ciò è avvenuto per motivi di sicurezza: «In ragione dell’altissimo numero di cineoperatori, giornalisti e semplici curiosi presenti sia all’ingresso della struttura giudiziaria, sia nell’androne antistante l’aula d’udienza Belen Rodriguez (teste della difesa) è stata accompagnata dai Carabinieri fino all’aula di udienza ubicata al terzo piano. Analoga operazione è stata compiuta in uscita al fine di evitare la prosecuzione degli assembramenti.  Al termine dell’udienza, il Presidente del Collegio giudicante – conclude la nota – ha espresso il proprio apprezzamento all’Arma per il servizio svolto che si è concluso consentendo un regolare svolgimento delle udienze»,

 

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.