Menarini, il giorno della svolta

Non è solo una nomina societaria, ma un cambiamento di indirizzo. Un’epoca che si chiude e se ne apre una nuova. Per la prima volta entra nel board della Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite un consigliere “indipendente”. Definizione usata dal comunicato ufficiale che in realtà significa: la famiglia Aleotti apre a chi è estraneo all’assetto proprietario. Come la Fiat degli Agnelli che aprì ai Valletta? Forse non siamo a questo punto, ma la strada sembra segnata. Intanto Lucia e Alberto Giovanni Aleotti, figli del patron Alberto (90 anni) che ha lasciato la guida dell’azienda nel settembre 2011, sono stati nominati presidente e vice presidente. E’ il momento della svolta.

Ma chi è l’”indipendente”? Si tratta di Juerg Witmer, 65 anni nazionalità svizzera, “personalità di alta levatura internazionale con significativa esperienza sia farmaceutica che in altri settori” dice la nota diramata ieri sera del gruppo farmaceutico fiorentino. Witmer comincia la sua carriera in Roche, dove acquisisce grande conoscenza dell’area asiatica, trascorrendo sei anni a Hong Kong prima come marketing manager e poi come China General Manager. 
Dal 1999 è in Givaudan Group, leader mondiale nel settore aromi e essenze, attualmente come Presidente non esecutivo. Witmer è anche Vice-Chairman di Syngenta (uno dei principali attori dell’agro-industria a livello mondiale), e consigliere di Amministrazione di Zuellig, Hong Kong, uno tra i più importanti distributori farmaceutici dell’area Asiatica.

“L’ingresso di Witmer evidenzia la proiezione del Gruppo Menarini verso l’area Asia Pacifico, una delle aree a più rapida crescita del mondo, dove poco più di un anno fa abbiamo acquisito il Gruppo Invida, presente in 13 Paesi” ha sottolineato la presidente Lucia Aleotti. “Inoltre, il know-how di Witmer in aziende multinazionali di diversi settori è un prezioso valore aggiunto di conoscenza per la nostra azienda, che da sempre punta oltre che all’internazionalizzazione, all’eccellenza nella Ricerca e Sviluppo di nuovi farmaci e nella qualità della produzione dei farmaci”.


Sandro Addario

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080