Ora anche in italiano le Resolutiones di Lutero

Copertina Resolutiones
Copertina Resolutiones
Copertina Resolutiones

FIRENZE – Recentemente sono già stati messe in luce le analogie tra il Papa “dimissionario” – Benedetto XVI – e il primo papa Medici – Leone X – che esattamente 500 anni fa saliva al soglio pontificio, e al quale sarà dedicata una grande mostra al Museo delle Cappelle Medicee di Firenze, dal prossimo 25 marzo (qui il link all’articolo).

Adesso le affinità si arricchiscono di un nuovo elemento. La casa editrice Claudiana, infatti, pubblica a cura di Paolo Ricca le Resolutiones: il commento di Lutero alle 95 tesi di Wittenberg. Si tratta delle tesi con le quali Martin Lutero si oppose alle indulgenze papali proprio di Leone X. Contro di esse il Papa pubblicò una bolla, che dallo stesso frate agostiniano tedesco fu data alle fiamme, praticamente l’atto d’inizio della dando inizio alla Riforma Protestante.

L’imprevisto clamore suscitato delle 95 Tesi di Wittenberg indusse Lutero a redigere nel 1518 un sostanzioso commento a ciascuna di esse, le Resolutiones, qui presentate per la prima volta con la traduzione italiana, con testo latino a fronte.

Attraverso di esse, pomo iniziale della discordia, ma anche su temi centrali della fede cristiana quali la penitenza evangelica (che è la conversione quotidiana del cuore e della mente), il perdono dei peccati (che si ottiene per sola fede), i poteri del papa, il vero tesoro della Chiesa (che è la croce di Cristo), la necessità di una riforma della Chiesa (che solo Dio può compiere). Ovvero, l’essenza del messaggio della Riforma illustrato dalla viva voce di Lutero. Si tratta quindi di un testo relativamente “nuovo”, nonostante sia stato scritto quasi mezzo millennio fa, che ci riporta alle origini della divisione della Chiesa tra Cattolica e Protestante, proprio nel momento in cui la prima sta vivendo uno dei suoi momenti più difficili.


Marco Ferri


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080