Skip to main content
Piazza Savonarola

Piazza Savonarola, orinatoio a cielo aperto

Piazza Savonarola
Piazza Savonarola

FIRENZE – Se nell’Ottocento era ritrovo di artisti e poeti oggi, piazza Savonarola, è ricovero di barboni e orinatoio a cielo aperto. “L’altro giorno mi sono affacciata e dalla finestra ho visto un ragazzo che urinava tra le piante – segnala la signora Maria -. Ma che modi sono questi?”.

Tra aiuole incolte, odori nauseabondi ed escrementi – non solo di animali – sparsi qua e là, sono tanti gli assidui frequentatori della piazza ad essere indignati. D’altronde si fa presto a capire come mai alcuni spazi vengano utilizzati come bagni pubblici. L’unica struttura all’interno di piazza Savonarola che dovrebbe fungere da toilet e che fino a qualche mese fa era funzionante fino alle 17, ad oggi reca il seguente cartello: “Guasto per tempo indefinito”. E viene da chiedersi se dovrà passare lo stesso arco temporale prima che qualcuno intervenga.

La toilet non funzionante all'interno della piazza
La toilet non funzionante all’interno della piazza

Quello che manda su tutte le furie gli abitanti è che poco o nulla importa che attorno alla piazza svettino palazzi d’epoca, studi di artisti e avvocati, addirittura la celebre galleria Carnielo; lo spettacolo è tutt’altro che confortante. Basti pensare che fino ad un anno fa ad accogliere i passanti c’era un tappeto di siringhe che, malgrado siano scomparse, hanno lasciato il posto a bottiglie di birra e cartacce a ridosso delle panchine. “E’ uno spettacolo indecente – esordisce una mamma – mi dica lei se ci sono le condizioni per far giocare un bambino. Non ci sono strutture, la piazza non è attrezzata e i cani circolano liberamente”. Insomma, quello che i residenti e i fruitori della piazza chiedono sono i controlli, “se non altro – aggiunge un signore – per evitare che piazza Savonarola da eccellenza quale era e quale dovrebbe essere si trasformi in un ricettacolo di rifiuti e gente poco raccomandabile”; e chissà che Girolamo – che dall’alto domina questo rettangolo tanto chiacchierato – non si stia rivoltando nella tomba.

Il cartello sulla porta del bagno pubblico nella piazza
Il cartello sulla porta del bagno pubblico nella piazza

stefania ressa

Giornalista

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741