Skip to main content
Il Palazzo della Regione in piazza Duomo

Domani presidio lavoratori delle portinerie in appalto della Regione

Il Palazzo della Regione in piazza Duomo
Il Palazzo della Regione in piazza Duomo

FIRENZE – Domani 22 Febbraio 2013 in occasione della seconda giornata di sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici delle portinerie in appalto della Regione Toscana, si terrà un presidio presso la sede della Presidenza della Regione in piazza Duomo 10, dalle ore 10 alle ore 13.

Contro il taglio alle rertibuzioni di circa 400 euro al mese, a seguito del fallimento della trattativa al ribasso tra Regione Toscana, Eurosafety, la società vincitrice dell’appalto, e le rappresentanze sindacali, i lavoratori incroceranno le braccia.

“A questa decisione si è giunti dopo l’incontro di oggi (mercoledì) tenutosi presso la presidenza della regione in Piazza Duomo a Firenze – avevano fatto sapere attraverso una nota i sindacati -; incontro durante il quale non sono state accolte le richieste minime da parte dei lavoratori, ovvero l’applicazione di un contratto di riferimento ‘multiservizi’ e non a quello applicato dai ‘proprietari di fabbricati’; considerate, peraltro, le mansioni ad oggi svolte, e pretese dalla committenza, dai 63 lavoratori impiegati in Regione Toscana da 24 anni. L’applicazione di tale contratto prevede una paga oraria netta di 4,08 euro l’ora per 195 ore mensili (5,53 euro l’ora lordi)”.

“Le Rsa – Cgil-Cisl-Usb diffidano contestualmente la Regione Toscana a sostituire i lavoratori in sciopero con operatori di altre aziende esterne come – contrariamente a quanto prevede lo Statuto dei laovratori – la Regione Tocana è solita fare”, aveva concluso la nota.

regione toscana, sciopero


stefania ressa

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741