La stima per il territorio fiorentino

Maltempo, la Provincia fa i conti: necessari 2 milioni di euro di interventi

Tregua del maltempo su Firenze
La Provincia fa il conto dei danni causati dal maltempo nell'area fiorentina
La Provincia fa il conto dei danni causati dal maltempo nell’area fiorentina

FIRENZE – Dopo la stima dei danni a livello regionale – fornita nei giorni scorsi dal governatore Enrico Rossi – ecco il conteggio dei disagi, dovuti al maltempo, nell’area fiorentina. Ammonta infatti a due milioni di euro, secondo i dati del rapporto sulle frane diffuso dalla Provincia di Firenze, l’importo presunto per gli interventi di ripristino e messa in sicurezza del territorio dopo i dissesti registrati in ambito provinciale a causa delle perturbazioni.

Complessivamente sono previsti circa 30 operazioni di manutenzione, ciascuna con un costo stimato che varia dai 5mila fino ai 200mila euro. L’assessore provinciale all’ambiente e difesa del suolo, Renzo Crescioli, ha svolto una comunicazione in Consiglio Provinciale, riassumendo tutti i problemi creati dal maltempo nei giorni scorsi e sottolineando come, a fronte di una realtà territoriale molto fragile, sarebbe necessaria una mole di investimenti lontana da quella nella disponibilità degli enti pubblici.

Tanti sono stati infatti problemi fronteggiati dall’Ente e dagli stessi cittadini, a cominciare dalle numerose frane che si sono verificate nell’area del Chianti il 18 marzo scorso, per le quali il servizio geologico si è attivato in supporto alla Direzione viabilità e del Comune di Bagno a Ripoli. A partire dalla giornata di martedì, la Provincia ha provveduto invece a eseguire una prima attività geognostica strumentale nel comune di Greve in Chianti, dove si è osservato un importante dissesto che raggiunge il Borro di Gavinaia. Con riferimento ai dissesti da frana, segnalate inoltre moltissime situazioni nell’area Valdarno (Comuni di Reggello e Figline Valdarno).

Sempre martedì, il presidente della Regione Enrico Rossi aveva comunicato alla stampa un primo e veloce calcolo dei danni per tutta la Toscana. “Un primo approssimativo conteggio – aveva detto Rossi – ci dice che i danni ammontano a non meno di 30 milioni di euro. Oggi firmerò il decreto per dichiarare lo stato di emergenza regionale ma chiediamo al governo lo stato di emergenza nazionale e lo stanziamento di almeno 30 milioni di euro per finanziare – aveva aggiunto – gli interventi di somma urgenza”.

Sul territorio, nella prima giornata della settimana sono caduti 225 mm di pioggia nel Nord della regione e 80 a Pistoia, contro una media mensile di 93 mm.

 

enrico rossi, maltempo, Sicurezza


Giulia Ghizzani

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080