Lo certifica l’Osservatorio di monitoraggio sull’emergenza

Disastro Concordia, il mare è in buono stato

di Massimiliano Mantiloni - - Cronaca

Il relitto della Concordia, il mare del Giglio è in buono stato

Il relitto della Concordia, il mare del Giglio è in buono stato

GROSSETO –  “A oltre un anno dal disastro, il mare del Giglio è in buono stato: i dati non sembrano presentare criticità particolari e indicano una netta diminuzione dei valori critici registrati con la prima campagna”. Così Maria Sargentini, presidente dell’Osservatorio di monitoraggio sull’emergenza all’Isola del Giglio, nell’incontro con gli abitanti dell’isola organizzato nel pomeriggio. La Costa Concordia naufragò, adagiandosi davanti agli scogli dell’isola grossetana, il 13 gennaio 2012 causando 32 morti.

“Molte cose sono state fatte -ha specificato Sargentini- e alla prima mappatura dei fondali, nel luglio 2012, sono seguite analisi, modellazione, attivazione di misure di prevenzione e di mitigazione. Il monitoraggio è stato intensificato e adeguato nel tempo in relazione allo sviluppo delle attività di recupero del relitto”. Alle analisi e all’osservazione del mare e dei fondali, si è aggiunto il piano di gestione delle acque interne con campagne due di campionamenti.

Il piano riveste particolare rilievo in relazione ai possibili sversamenti/fuoriuscite durante le fasi di raddrizzamento e rigalleggiamento del relitto: è finalizzato alla messa appunto di misure per la prevenzione di eventuali contaminazioni.

Tag:,

Massimiliano Mantiloni

Massimiliano Mantiloni

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: