Decine di appuntamenti in tutta la Toscana

Giardini, ville e cortili gratis: ecco il programma per domenica 26 maggio

di stefania ressa - - Eventi

Domenica 26 maggio in marcia verso ville, cortili e giardini della Toscana

Domenica 26 maggio in marcia verso ville, cortili e giardini della Toscana

FIRENZE – Non può esserci giornata migliore di domenica 26 maggio per visitare giardini, parchi monumentali, ville e cortili. Sì, perché – oltre a rendere omaggio ad un patrimonio unico al mondo – potrete accedere a questi luoghi gratuitamente. L’evento, che si inserisce nella 18esima edizione di ‘Toscana Esclusiva’, è stato organizzato dalla Sezione Toscana dell’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI), col sostegno dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, dell’Agenzia Generale di Empoli Ina Assitalia e in collaborazione con Florence Biennale-Biennale internazionale d’Arte Contemporanea.

La manifestazione si svolge col Patrocinio di Regione Toscana, Provincie di Firenze, Lucca, Pisa, Siena, Comuni di Firenze, Lucca, San Giuliano Terme, Siena e vede, quest’anno, aperti a Firenze 33 cortili e giardini, 7 nell’area di Fiesole, 5 a Lucca, 9 in provincia di Pisa e 8 tra le colline senesi. In totale uno spettacolare itinerario botanico-architettonico, che ognuno potrà visitare liberamente dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Molti i ‘mai visti’, tante le curiosità, stupendi gli scenari.

Lo scopo, come accennato all’inizio, è quello di sostenere un patrimonio che è grande ricchezza e risorsa per tutta la comunità della regione. «Intendiamo produrre assieme – ha annunciato il presidente dell’Ente Cassa Giampiero Maracchi – una guida agile e di facile consultazione per far conoscere queste splendide dimore ad un turismo di qualità, oggi quantomai necessario».

La giornata di domenica non offre soltanto la possibilità di visitare alcuni dei luoghi meravigliosi della città. La scuola di Musica di Fiesole ‘Ruggero Crescioli’ darà la possibilità all’Orchestra dei ragazzi della scuola di eseguire 5 concerti nei cortili di Firenze: chitarra alle 11 (palazzo Budini Gattai); viola, violini e violoncello alle 12 (palazzo Ximenes Panciatichi); arpa alle 16 (palazzo Gondi); viola, violoncelli e 13 violini alle 17 (Chiostro di San Pancrazio); 26 violini e 9 violoncelli alle 18 (palazzo Corsini).

E, per la prima volta, in collaborazione con Florence Biennale, ha spiegato il Direttore artistico Rolando Bellini, giovani artisti dell’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano) collocheranno loro installazioni in ambienti fiorentini: Beatrice Vecchio (la sua è intitolata ‘Papaveri & Terribili’) nel Chiostro di San Pancrazio, Erica Tamborini (‘Sintesi puntiforme di un accadimento psicoestetico’) nel cortile Rosselli Del Turco, Diego Pasqualin (‘Il tuo dir e ’l tacer di par m’alletta’) nel cortile Grifoni Budini Gattai, Elena Pinardi Feletti (‘Thank you Chauvet’) nel cortile Bartolini Salimbeni, Laura Verardi (‘Romantica Emozione’) nel cortile Antinori Corsini.

Musica, fiori e sculture agghinderanno cortili e palazzi. A Firenze il cortile di palazzo Magnani Feroni (via dei Serragli) sarà animato da ariose e ridenti sculture. Non potete perdervi, inoltre, l’elegante cortile Ricasoli (piazza Goldoni) e il grande giardino Capponi (via Capponi); oltre ai giardini veterani come, tra gli altri, i Corsi Annalena, Torrigiani, Antinori, Frescobaldi e Corsini.

Nel palazzo dei Cartelloni, sede della SACI Gallery, è in corso la mostra personale di Gianni Dorigo, “Fotogrammi: il cinema Dipinto”: esposizione di opere ispirate ai manifesti cinematografici e alle foto di scena. Novità anche sulle colline di Fiesole e dintorni: il giardino disegnato da Pietro Porcinai a casa Mazzi; i suggestivi giardini ottocenteschi di villa La Fonte nei quali, tra piante, fiori, siepi e alberi, è presente il primo campo da tennis creato a Firenze; il giardino dove passeggiava e si ispirava l’architetto Giovanni Michelucci alla Fondazione di villa Il Roseto e il salone affrescato a villa Camerata.

IN GIRO PER LA TOSCANA

Per chi voglia varcare i confini fiorentini, il programma è ugualmente ricco. A Lucca si aprono i giardini dei palazzi Guinigi Magrini, Busdraghi, Massoni, e i giardini Elisa e Brancoli Pantera. Pisa titola il suo programma ‘I luoghi di delizia dell’antica Alfea’, l’altro nome della città in epoca pre-romana. E apre i parchi delle ville di Camugliano e Medicea Ammiraglio, i giardini di palazzo Pancani e della villa Gentili. Per la prima volta, apre anche il giardino pensile dell’Ussero sul lungarno Pacinotti dove si svolgerà, con “Fiori diVersi”, un reading di poesia e musica a cura dell’associazione Astrolabio. A San Giuliano Terme aperti il parco della villa di Corliano, le ville Poschi, Roncioni e Alta, quest’ultima interamente visitabile anche al suo interno. Infine straordinarie novità anche a Siena: da vedere i castelli di Meleto, di Montalto e di Sovicille, i giardini dell’Istituto Agrario “Bettino Ricasoli” e di villa Flora a Siena, i giardini di villa di Cavaglioni a Sovicille e di villa Il Colle a Monteroni d’Arbia. Spettacolare il giardino formale ed il parco di villa Cetinale a Sovicille ornati da statue, rustici, boschi e siepi scolpite, aperti anche loro per la prima volta in esclusiva per la manifestazione.

Tag:,

stefania ressa

stefania ressa

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.