Skip to main content

La malattia di Provenzano e il 41 bis

Torna in ospedale il boss di cosa nostra Benardo Provenzano, il mondo attende notizie, non si sa perché è stato ricoverato.

I legali gridano che è inumano tenerlo a 41 bis, ma cosa c’entrerà mai il 41 bis se il macellaio di via dei Georgofili sta in ospedale? Quando si tratta di Provenzano si dà fiato alle trombe per far abolire il regime di carcere duro per i mafiosi rei di strage.

Ci sono oscure manovre in giro per buttare a mare il 41 bis, del resto sinistra e destra quando hanno governato separatamente non si sono prese la briga di abolire il carcere duro come voleva il “papello” di Riina , ora governano insieme quindi la cambiale è venuta a scadere non ci sono più scusanti. E bisogna tenere fede alla promesse fatte, altrimenti va a finire davvero che qualcuno dei capi di Cosa nostra parla.

Lo faccia una buona volta Giuseppe Graviano, parli e finiamola con questa pantomima che ci da il voltastomaco.

strage georgofili


Giovanna Maggiani Chelli

Presidente Associazione familiari Vittime Via dei Georgofili
redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741