Lettera intercettata al centro postale di Ospedaletto

Minacce di morte: lettera a firma «Br» per sindaco di Livorno

Il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi
Il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi

LIVORNO – Episodio allarmante. La Questura di Pisa ha intercettato e sequestrato, al centro di smistamento postale di Ospedaletto, una lettera di minacce firmata dalle Brigate Rosse diretta al sindaco di Livorno, Alessandro Cosimi, che è anche il presidente di Anci Toscana.

Nel pacco, oltre alla lettera di minacce di morte, un ritaglio di giornale sulla realizzazione del nuovo ospedale. Il messaggio è siglato con la stella a cinque punte delle Brigate Rosse e la scritta 1997-2013.

A far tornare d’attualità il problema del nuovo ospedale, la notizia che il 30 maggio scorso sono state aperte le buste del bando per la realizzazione della struttura (un’operazione complessiva da 266 milioni tra ospedale, due nuove Residenze sanitarie assistite e tutte le attrezzature e i macchinari necessari al funzionamento della struttura) che si è aggiudicato il gruppo Guerrato. I cantieri dovrebbero essere aperti a fine 2014.

brigate rosse, cosimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080