Skip to main content

Teatro, al via la 47.ma edizione di Monticchiello

Il Teatro povero di Monticchiello
Il Teatro povero di Monticchiello

FIRENZE – Il finto crollo di un palcoscenico, come parodia dell’Italia di oggi, è l’inizio dello spettacolo teatrale «Maestoso, Allegretto con incubi» della 47/ma edizione del Teatro Povero di Monticchiello (Siena) interpretato dai cittadini del borgo toscano, che s’improvvisano attori, in scena dal 20 luglio al 14 agosto.

«E’ un crollo -ha spiegato l’autore Cresti- maestoso e inesorabile come quello di una società sottoposta a continue scosse, senza assestamenti in vista: al crollo segue l’idea di inventarsi un futuro potenziale». Lo spettacolo racconta la storia di una famiglia di uno strano popolo dei vinti che si ingegna per far fronte a una vita che è nuova e al tempo stesso antica, caratterizzata da povertà e scarsità di risorse. A contraddistinguere le scelte della famiglia un lieve ottimismo, «che si spegne dopo aver sognato semplicemente un incubo» sottolinea l’autore. Tra gli eventi collaterali due mostre e concerti di musica dal vivo.

Teatro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741