11 negozi chiusi al giorno in Toscana

Crisi, Confesercenti chiede gli Stati generali del commercio

di Massimiliano Mantiloni - - Economia

Nei primi 4 messi 2013 moria di negozi in Toscana

Nei primi 4 messi 2013 moria di negozi in Toscana

FIRENZE – Nei primi 4 mesi del 2013 chiusi 11 negozi al giorno in Toscana, a rischio 1.000 occupati. Alla luce di questi dati impressionanti la Confesercenti chiede alla Regione la convocazione degli stati generali del commercio e del turismo: la richiesta è contenuta in una lettera del presidente regionale di Confesercenti Massimo Vivoli al presidente della Regione Enrico Rossi ed all’assessore regionale Cristina Scaletti.

La situazione che si sta determinando nel commercio, scrive la Confesercenti, «assume una gravità senza precedenti: nei primi 4 mesi dell’anno, in Toscana, hanno aperto appena 397 negozi mentre hanno chiuso ben 1.324 attività al ritmo di 11 al giorno. Se si dovesse continuare così la stima di Confesercenti è che alla fine del 2013 avremmo perduto per sempre 3.500 negozi».

«E’ -sostiene Vivoli- un’emergenza sociale, economica ed occupazionale insieme, che sollecita la convocazione degli stati generali del commercio e del turismo. Se si considera che, mediamente, ogni impresa del commercio occupa tre persone, rischiamo di far crescere la disoccupazione, nella nostra regione di altre 10 mila unità entro la fine del 2013. Un dato che dimostra ancora una volta che la Toscana non può permettersi la catastrofe del settore commerciale».

Tag:,

Massimiliano Mantiloni

Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.