Operazione «Money Burning» condotta dalla Polizia di Empoli

Da Napoli alla Toscana per forzare bancomat, 8 arresti

di Redazione - - Cronaca

La Polizia di Empoli ha sgominato la banda dei bancomat, arrestati 8 napoletani

La Polizia di Empoli ha sgominato la banda dei bancomat, arrestati 8 napoletani

FIRENZE – In atto dalle prime ore della mattinata odierna un’operazione di polizia, ribattezzata «Money Burning», con l’esecuzione di misure di custodia cautelare in carcere nei confronti di soggetti, residenti nella provincia di Napoli, gravemente indiziati di far parte di un’associazione a delinquere dedita alla commissione di delitti contro il patrimonio, alcuni dei quali consumati nel territorio empolese.

Costituivano una banda specializzata nei furti agli sportelli bancomat, che forzavano con l’aiuto di una fiamma ossidrica. 8 arresti da parte della polizia del commissariato di Empoli, si tratta di 8 napoletani. Associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio il reato contestato. Nei mesi scorsi il gruppo criminale ha messo a segno colpi a Napoli, Avellino, Empoli e Firenze.

Le indagini sono state avviate nel gennaio 2012, in relazione a due ingenti furti commessi in danno delle filiali del Monte dei Paschi di Siena di Empoli e Vinci-Sovigliana. I malviventi hanno agito di notte, introducendosi negli istituti bancari per rubare il denaro contenuto negli sportelli bancomat, aperti con l’uso di fiamma ossidrica e flessibili.

Nel corso delle indagini, coordinate dalle Procure di Firenze e Napoli, ed in particolare dall’ascolto delle utenze telefoniche sottoposte ad intercettazione, si è giunti all’identificazione dei malviventi, ciascuno con un proprio ruolo, ed all’attribuzione degli 8 arrestati di tre furti, ad Empoli, Vinci e Qualiano (Na), quest’ultimo ai danni della filiale della Banca di Novara, e di due tentativi di nei confronti di una filiale di Mps a Firenze e di un ufficio postale a Santa Paolina (Av), non andati a buon fine per l’entrata in funzione dell’allarme e per l’arrivo della vigilanza.

I proventi illeciti dell’attività del gruppo malavitoso sono stati quantificati in 100.000 euro.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.