Skip to main content
Amanda e Raffaele, appello bis a Firenze

Meredith, l’appello bis entra nel vivo

Amanda e Raffaele, appello bis a Firenze
Amanda e Raffaele, appello bis a Firenze

FIRENZE – Il nuovo processo d’appello per l’omicidio di Meredith entrerà nel vivo lontano dall’aula di Firenze. Il 10 ottobre, a Roma nella sede del Ris, i periti della Corte analizzeranno la traccia di dna trovata sul coltello sequestrato a Raffaele Sollecito. Lo ha suggerito la Cassazione annullando le assoluzioni di Sollecito e Amanda Knox. Sul coltello, ritenuto l’arma del delitto, vennero trovate alcune tracce: una della Knox, un’altra della vittima, una terza non esaminata perché troppo piccola. Ora verrà analizzata, il risultato verrà discusso in aula il 6 novembre ovviamente se i periti ricaveranno un risultato certo. Altrimenti, quel giorno inizierà la discussione, con la requisitoria del sostituto pg Alessandro Crini.

L’udienza di oggi è servita anche a sbrigare l’altro passaggio procedurale chiesto dalla Cassazione: la nuova testimonianza di Luciano Aviello, ex collaboratore di giustizia, detenuto, che è stato compagno di carcere di Sollecito. Durante il processo di appello, a Perugia, Aviello accusò il proprio fratello (deceduto) dell’omicidio di Meredith, che sarebbe stato compiuto durante una rapina. Poi, in un interrogatorio con i pm, ritrattò. Oggi è tornato ad accusare il fratello. Per quelle sue dichiarazioni, ritenute prive di valore sia dall’accusa sia dalle difese, Aviello è in attesa di processo per calunnia.

Anche oggi in aula non c’erano gli imputati. Amanda si tiene aggiornata scambiando continui sms col suo difensore. Sollecito potrebbe arrivare a Firenze per le udienze di novembre quando, ha assicurato l’avvocato Bongiorno, farà una dichiarazione spontanea.

amanda, dna, meredith, processo d'appello, raffaele


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741