Il 42% dei cittadini ha ridotto acquisto di pane

Coldiretti, con la crisi +170% di frodi a tavola

Nas al lavoro contro le frodi alimentari
Nas al lavoro contro le frodi alimentari
Nas al lavoro contro le frodi alimentari

FIRENZE – Con la crisi aumentano le frodi a tavola con un incremento record del 170% del valore di cibi e bevande sequestrate perché adulterate, contraffate o falsificate, per garantire la sicurezza alimentare. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dell’attività svolta dai carabinieri dei Nas dal 2007 al 2013.

Nei primi nove mesi del 2013 sono stati sequestrati beni e prodotti per un valore di 335,5 milioni di euro soprattutto con riferimento a prodotti base dell’alimentazione come la carne (24%), farine pane e pasta (16%), latte e derivati (9%), vino ed alcolici (8%), ma anche in misura rilevante alla ristorazione (20%): il prezzo medio del pane si dimezza da Venezia, dove si spende 4,65 euro al chilo, a Napoli dove costa appena 2,01 euro al chilo e raggiunge il minimo tra le grandi città. Costa sui 3 euro a Firenze.

Con la crisi quasi otto italiani su dieci hanno tagliato sulla spesa per il pane, con il 42% dei cittadini che nel 2013 ha ridotto le quantità acquistate mentre ben il 36% si è orientato verso tipi meno costosi.

carabinieri nas, carne, coldiretti, frodi alimentari, pane


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080