«Mancanza di orientamento a Piombino, Taranto e Terni»

Lucchini, Camusso: «Non è colpa del padrone malvagio ma di carenza di scelte»

di Redazione - - Cronaca, Economia

La Camusso e la vertenza della Lucchini

La Camusso e la vertenza della Lucchini

MONTEVARCHI (AR) – «I lavoratori di Piombino non sono vittime di un padrone  malvagio che è scappato in Russia, ma della non scelta del nostro Paese se continuare ad essere produttore di acciaio oppure se lasciare al mercato mondiale di decidere dove si produce». Lo ha detto il segretario della Cgil Susanna Camusso parlando agli studenti del liceo Benedetto Varchi di Montevarchi e ricordando le crisi delle acciaierie Lucchini di Piombino, ma anche dell’Ilva.

«Quando succede contemporaneamente a Piombino, Taranto e Terni -ha aggiunto  Susanna Camusso- e in qualche acciaieria del nord, ci si rende conto che non è l’intelligenza del singolo stabilimento, ma è un problema di orientamento».

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.