Calcio: Livorno beffato, Cerci salva il Torino

Livorno ko in casa del Torino
Cerci fa 3-3 beffando il Livorno
Cerci fa 3-3 beffando il Livorno

LIVORNO – Un pari rocambolesco che non rilancia Livorno e Torino. La squadra di Ventura si butta via dopo il doppio vantaggio iniziale, quella di Nicola dopo aver ribaltato la gara si vede raggiungere da un rigore generoso di Cerci. Il Livorno torna a fare punti dopo quattro sconfitte di fila, il Torino manca ancora l’appuntamento con la vittoria e il digiuno dura da sei partite.

La formazione di Ventura costruisce la sua partita nei primi otto minuti: Cerci manda in gol Immobile e Glik facendo sprofondare tra i fischi del Picchi gli amaranto. Potrebbe essere l’inizio di una serata di festa ma i labronici si aggrappano a Paulinho che riaccende la speranza al 18’, poi l’ariete di Livorno manda in gol Greco. Il tutto condensato in una mezzora in cui non c’è spazio per la logica perché il doppio vantaggio finisce addirittura per penalizzare il Torino che praticamente smette di giocare facendo infuriare Ventura.

Nella ripresa sblocca Emerson: il centrocampista del Livorno recupera palla nella propria trequarti, avanza si libera con un doppio passo e poi da trenta metri lascia partire un bolide che s’infila sotto la traversa. I granata vivono di fiammate e Ventura rischia tutto nel finale Ventura con Meggiorini per Gazzi. L’azzardo granata viene premiato nel finale grazie al rigore che l’arbitro concede per il tocco di braccio di Rinaudo sulla girata di Cerci che dal dischetto scarica tutta la sua rabbia e firma il 3-3 finale.

calcio, campionato, gol, Livorno, serie a, torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080