La società chiede la prova tv per averlo in squadra contro il Milan

Fiorentina, presentato il ricorso per Cuadrado: ma è durissima

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

L'atterramento di Cuadrado al 90' di Fiorentina Napoli

L’atterramento di Cuadrado al 90′ di Fiorentina Napoli

FIRENZE. Firenze non ci sta. Mentre i tifosi urlano tutta la loro rabbia – ma anche frustrazione – attraverso ogni mezzo per ciò che è accaduto nei minuti finali di Fiorentina-Napoli, la società ha deciso di presentare ricorso per evitare che Juan Guillermo Cuadrado sia squalificato per l’espulsione rimediata ieri sera per simulazione.

Troppo evidenti, secondo i dirigenti viola, le immagini che mostrano come Inler falci nettamente il colombiano per accettare passivamente che il giocatore – tra l’altro forse il più in forma della squadra di Montella – salti la partita di sabato sera a San Siro contro il Milan.

«Si richiede prova televisiva al fine di annullare il provvedimento dell’ammonizione e di escludere ogni responsabilità disciplinare a carico del calciatore – riporta il media ufficiale della società viola – Dall’immagine televisiva si evince palesemente la buona fede del nostro calciatore, da tutti riconosciuto come professionista che vive il calcio con allegria e professionalità, che non rientra nella categoria dei simulatori, seguendo i dettami della Società che trasmette ai suoi giocatori la linea del fair play e della correttezza».

Tutto vero, Cuadrado vive il calcio con spensieratezza e senza “marciarci” – anche se il primo giallo per simulazione di Calvarese era giusto -, la società fa da tempo dell’etica il suo cavallo di battaglia e che Cuadrado nel secondo caso non si è affatto tuffato l’hanno visto tutti, ma sarà molto difficile che il giudice sportivo accolga il ricorso viola.

Si tratterebbe infatti di una decisione che farebbe giurisprudenza, perché non c’è scambio di persona come in alcuni casi è accaduto o altro: semplicemente, l’arbitro ha visto la simulazione e lo ha sicuramente scritto nel referto. Quindi, le speranze che Calvarese sia “sconfessato” sono davvero minime.

Anzi, esiste anche la fondata possibilità che il calciatore viola sia punito con una multa salata per le due simulazioni. Come rivelato dalla mamma oggi in radio, il giocatore è molto giù di corda e se non sarà riabilitato probabilmente domani non seguirà neppure la squadra a Milano.

Il morale della truppa è inevitabilmente basso, Montella oggi ha lavorato per rimotivare il gruppo, aiutato anche dal patròn Andrea Della Valle, che oggi ha deciso di restare a Firenze per stare vicino alla squadra. In assoluto la partita di ieri ha confermato che la Fiorentina può lottare alla pari con tutte le grandi ma la classifica dice che le prime sono già lontane: ripetere lo scorso torneo sarà difficilissimo, su questo ci sono pochi dubbi.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: