«I politici devono sapere che non sono in missione per conto di Dio»

Renzi: «Dopo la politica mi piacerebbe fare il conduttore»

di Massimiliano Mantiloni - - Politica

Renzi, voglia di tv

Renzi, voglia di tv

FIRENZE – «A 38 anni sei pronto per fare tutto: solo in Italia si pensa che uno alla mia età sia ancora giovane. L’età non è un problema, anzi, spero di avere una vita anche dopo la politica. Mi piacerebbe insegnare. Oppure diventare conduttore televisivo, che so… I politici devono sapere che non sono in missione per conto di Dio. Che sono persone normali, come tutti, e a un certo punto devono anche lasciare». Così Matteo Renzi, vincitore delle pre-primarie nei circoli Pd, a Vanity Fair che gli dedica la copertina del numero in edicola da mercoledì 20 novembre.

Numerosi, nell’intervista, i bersagli di Renzi. L’accusa di non essere di sinistra: «Per me, oggi, in Italia essere di sinistra vuol dire abbassare le tasse… Per me la sinistra è l’ambiente… È un giardino per le mamme… È l’’nvestimento in cultura, sono gli asili nido. È l’innovazione tecnologica, è la digitalizzazione, è il cambiamento. Paradossalmente la sinistra, che nel mondo dovrebbe essere futuro e innovazione, da noi è passato e conservatorismo».

Tag:, , , , ,

Massimiliano Mantiloni

Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Commenti (1)

  • PAOLO

    |

    Effettivamente con quel sorrisetto e le battute vacue lo vedrei bene a fare il conduttore…

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.