Skip to main content
Manodopera cinese

Colpire chi sfrutta la manodopera cinese

Manodopera cinese

Testo dell’interrogazione parlamentare presentata al Ministro dell’Interno e al Ministro per l’integrazione in merito al tragico incendio in una fabbrica cinese di Prato, in cui hanno perso la vita sette lavoratori.

————

Servono interventi urgenti per garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro nelle fabbriche gestite da cinesi, sia con interventi di integrazione che aiutino a sviluppare una coscienza dei propri diritti nei lavoratori, che attraverso un’implementazione delle ispezioni da parte degli enti competenti. Tragedie come quella del Macrolotto di Prato non possono ripetersi.

Chiedo ai Ministeri competenti quali iniziative intendano adottare al fine di reprimere, anche con sanzioni penali che incidano sull’organizzazione, sul prodotto e sui profitti economici delle imprese, lo sfruttamento della manodopera cinese ed ogni altra forma di speculazione che coinvolga lavoratori irregolari. E se non ritengano di dover promuovere un progetto di integrazione specifico per i cittadini extracomunitari cinesi che vivono in Italia, utile ad impedire la ghettizzazione familiare e comunitaria e a favorire programmi di mediazione e di inserimento sociale, sostenendo l’impegno assunto dagli enti locali e favorendo interventi legati alla tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro anche attraverso una implementazione delle misure di carattere ispettivo da parte degli enti a ciò preposti.


Rosa Maria Di Giorgi

Senatore della Repubblica
redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741