La strage di Prato, identificate le vittime: 5 su 7 erano irregolari

Le vittime del rogo del Macrolotto
Le vittime del rogo del Macrolotto
Le vittime del rogo del Macrolotto

PRATO – Hanno un nome tutte e sette le vittime cinesi morte domenica scorsa nel rogo della ditta di  confezioni «Teresa Moda», in via Toscana, al Macrolotto di Prato. La squadra mobile della Questura ha concluso le operazioni di identificazione dei cadaveri. Cinque dei sette morti sono uomini e due donne. Le indagini hanno permesso, inoltre, di appurare che cinque su sette erano cittadini cinesi immigrati giunti irregolarmente in Italia.

La prossima settimana il procuratore capo di Prato, Piero Tony, affiderà l’incarico ad un perito per l’autopsia per accertare le cause di morte.

Sono salite a cinque le persone iscritte nel registro degli indagati da parte della Procura che coordina l’inchiesta  sull’incendio nel capannone-dormitorio. Iscritto sul registro degli indagati il nome del proprietario italiano dell’immobiliare Mgf, che possiede il  capannone di via Toscana. Il suo nome si è aggiunto a quello di quattro cinesi già indagati: Li Jianli,  titolare della ditta e residente a Roma, e i tre gestori di fatto della fabbrica di confezioni.

cinesi, fabbrica, incendio, indagati, irregolari, omicidio, prato, procura


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080