Pistoia, si ferma il treno dei mercatini e lascia a piedi i passeggeri

Caos alla stazione, passeggeri impauriti e furibondi
Caos alla stazione, passeggeri impauriti e furibondi
Caos alla stazione, passeggeri impauriti e furibondi

PISTOIA – Ha fatto pochi chilometri, poi si è bloccato. Delusione per i circa 400 viaggiatori del Treno dei mercatini della montagna, partito da Pistoia per raggiungere Pracchia, lungo la Porrettana. Il locomotore non ce l’ha fatta a salire e si è dovuto fermare prima di Piteccio.

Provincia e Comune, tra i promotori con la regione dell’iniziativa legata al Natale, hanno dovuto organizzare in fretta e furia un servizio di ritorno con i bus. Ferrovie ha fatto le sue scuse ai viaggiatori.

Superata la stazione di Valdibrana, a pochi chilometri da Pistoia, il convoglio ha iniziato a rallentare perché le ruote della motrice slittavano sui binari. Così il treno, con a bordo circa 400 persone, tra cui molte famiglie con bambini piccoli, non è riuscito ad arrivare alla stazione di Piteccio, restando bloccato per ore sui binari, mentre a bordo scoppiavano crisi di panico e crescevano la rabbia. Partito alle 9.45 dalla stazione di Pistoia, il treno è stato costretto a farvi ritorno alle 12.30. Molti partecipanti all’iniziativa, infuriati, se la sono presa con il personale di Trenitalia e con la presidente della Provincia, Federica Fratoni, accorsa sul posto per cercare di risolvere la situazione. Si sono vissuti momenti di tensione ed è dovuta intervenire anche la polizia ferroviaria.

Il Comune ha messo a disposizione quattro autobus, due dei quali hanno caricato un centinaio di persone per trasportarle a Pracchia via strada. Le altre hanno preferito rinunciare alla gita. La Provincia ha comunque assicurato che risarcirà il costo del biglietto (7 euro) a tutti.

Sul caso è intervenuto anche l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli: «Sciupata una bella giornata di festa e di valorizzazione del trasporto ferroviario e della montagna. I responsabili ne risponderanno».

guasto, passeggeri, pistoia, trenitalia, treno


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080