Ricorso contro 5 co-indagati di Schettino

Concordia, la Cassazione riunita il 31 gennaio per i patteggiamenti

La Costa Concordia al Giglio
La Costa Concordia al Giglio
La Costa Concordia al Giglio

GROSSETO – La quarta sezione penale della Corte di Cassazione si riunirà il 31 gennaio 2014 sul ricorso presentato dalla procura generale presso la corte d’appello di Firenze contro i patteggiamenti definiti il 20 luglio scorso dal gup di Grosseto Pietro Molino a carico di cinque co-indagati di Francesco Schettino per il naufragio della Costa Concordia.

Il gup, dopo il parere positivo della procura, ammise al patteggiamento il capo dell’unità di crisi di Costa Crociere, Roberto Ferrarini a 2 anni e 10 mesi, l’hotel director Manrico Giampedroni a 2 anni e 6 mesi, il primo ufficiale in plancia Ciro Ambrosio a 1 anno e 11 mesi, l’ufficiale Silvia Coronica a 1 anno e 6 mesi, il timoniere Jacob Rusli Bin 1 anno e 8 mesi, tutti accusati di omicidio plurimo colposo e lesioni plurime colpose in concorso col comandante Schettino.

Gli ufficiali di plancia e il timoniere anche di naufragio colposo. La procura generale di Firenze ha impugnato la decisione del gup criticando in particolare le condanne particolarmente miti ma soprattutto il riconoscimento delle attenuanti generiche.

cassazione, Concordia, isola del giglio, naufragio, processo grosseto, Schettino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080