Cgil: «Dussmann service non rispetta la legge»

Firenze: appalti nelle scuole, posti sempre più precari

di Redazione - - Cronaca, Economia

Appalti nelle scuole, lavoro precario

Appalti nelle scuole, lavoro precario

FIRENZE – A seguito della mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori degli Appalti dei servizi di pulizia e sorveglianza nelle scuole statali, i cosiddetti Appalti Storici, del 12 dicembre 2013, nei giorni scorsi è stato approvato un emendamento del Governo che ha stanziato risorse aggiuntive per i mesi di gennaio e febbraio 2014 al fine di garantire sia la salvaguardia del reddito, sia l’attivazione immediata di un tavolo Governativo che deve trovare soluzioni definitive entro il 31 gennaio 2014.

Alla luce dell’emendamento e delle risorse aggiuntive, stanziate dal Governo, il passaggio del personale deve avvenire alle stesse condizioni contrattuali individuali in essere.

Oggi 19 dicembre l’Azienda aggiudicataria dell’appalto Dussmann Service ha chiesto, senza concordarlo, la convocazione in tempi strettissimi di un incontro presso la Direzione Regionale del Lavoro –  Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per attivare la procedura di cambio di appalto.

Solo in questa sede i sindacati sono venuti a conoscenza dell’intenzione di Dussmann Service di assumere il personale con un taglio consistente di ore, nonostante le risorse aggiuntive messe in campo dal Governo e senza avere ancora sottoscritto i contratti attuativi con tutti gli Istituti Scolastici.

I sindacati chiedono un atto di responsabilità verso le 1.200 lavoratrici e lavoratori della Toscana che fino ad oggi hanno contribuito a garantire servizi importanti all’interno delle scuole e che sono stanchi di una situazione che in passato ha portato a forte tagli e che adesso potrebbe sfociare in un vero e proprio dramma sociale.

E’ previsto un presidio regionale delle lavoratrici e dei lavoratori a partire dalle 9.30 di lunedì 23 dicembre presso la sede DRL Regionale in viale Fratelli Rosselli.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.