Slitta invece l'arrivo di Anderson

Fiorentina, Matri in campo a Catania

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

I tifosi viola non vogliono più vedere Matri in panchina

I tifosi viola non vogliono più vedere Matri in panchina

FIRENZE. Ora c’è anche l’ufficialità: Alessandro Matri è un giocatore della Fiorentina. Il comunicato è arrivato poco dopo le 18 di oggi, confermando che arriva dal Milan a titolo temporaneo (gratuito). Domani alle 13 è prevista la presentazione alla stampa e ai tifosi dell’ex bomber della Juventus e c’è da aspettarsi una bella accoglienza, considerando che in queste prime ore trascorse a Firenze, il giocatore è stato trattato quasi da star.

I PRIMI GOL IN ALLENAMENTO. Giunto in città già ieri sera, il biondo centravanti stamattina presto ha sostenuto le visite mediche, nel pomeriggio ha firmato il contratto (sull’house organ ufficiale del club sfoggia un sorriso smagliante in compagnia dell’ad Mencucci) e poi si è anche allenato per la prima volta agli ordini di Montella. Dimostrando che come aveva anche dichiarato appena sbarcato in Toscana, la sua condizione è già buona. Oltre a segnare un paio di gol, ha infatti piazzato diversi scatti attaccando gli spazi tipici solo di chi è in condizione di scendere in campo.

A CATANIA IN COPPIA CON ILICIC. E infatti domenica a Catania (dove De Canio rischia il posto e potrebbe anche essere sostituito nelle prossime ore da Ciro Ferrara a causa della sconfitta in Coppa Italia) giocherà quasi sicuramente dal primo minuto. Troppo evidente la mancanza di un centravanti puro palesata dalla squadra a Torino. Probabilmente Montella opterà ancora per il 3-5-2 con Ilicic che dovrebbe giostrare largo attorno a Matri, ma non è da escludere l’utilizzo del modulo ad albero di Natale con l’ex rossonero ovviamente terminale offensivo, Cuadrado e lo stesso Ilicic (o Joaquin) alle sue spalle. Nonostante la perdurante assenza di Gomez e ovviamente Rossi, con Matri, insomma, le frecce offensive all’arco del tecnico viola tornano ad essere molto acuminate.

SLITTA IL TESSERAMENTO DI ANDERSON. In Sicilia, invece, non ci sarà di sicuro il brasiliano Anderson. Niente paura però: il centrocampista ex Manchester United arriverà regolarmente a Firenze. Potrebbe essere fisicamente in città già nelle prossime ore, ma per tesserarlo occorrerà un po’ di tempo. Essendo extracomunitario sono infatti sorti un po’ di problemi dal punto di vista burocratico per fargli ottenere il permesso di soggiorno ma è solo una questione di una tempistica più lunga. A meno di colpi di scena, per Fiorentina-Genoa del 26 gennaio sarà a disposizione di Montella anche lui.

BORJA RINNOVA E CUADRADO VUOL RESTARE. Pradè resta comunque attivissimo sul mercato e l’annuncio dell’arrivo del portiere Rosati in prestito dal Napoli via Sassuolo (oggi Munua ha confermato che tornerà in Uruguay) non sarà di sicuro l’ultimo movimento di questa sessione, ma in casa viola si pensa anche al sicuro. Tant’è che Borja Valero allungherà il contratto fino al 2017 (manca solo l’ufficialità) e parlando con i media del suo paese, Caudrado ha ribadito per l’ennesima volta di non voler assolutamente andarsene. «Sono orgoglioso che alcuni grandi club siano interessati a me ma io sono felice a Firenze, la città è bella e le persone sono molto cordiali. Non ho alcun desiderio di lasciare la squadra viola» ha detto a un quotidiano colombiano.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: