Skip to main content

Polizia stradale, raffica di controlli sul trasporto di animali vivi

Polizia Stradale Arezzo

FIRENZE – Trentatré veicoli ispezionati, 40 violazioni accertate per complessivi 12.000 euro. Questo il bilancio dei controlli effettuati nella scorsa settimana dalla Polizia Stradale della Toscana sui veicoli adibiti al trasporto degli animali vivi destinati alla macellazione.

Le violazioni contestate hanno riguardato la regolarità della documentazione relativa alle autorizzazioni, l’adeguatezza del veicolo e l’idoneità del conducente, nonché il benessere degli animali inteso come esposizione a lesioni o a sofferenze inutili.

Ancora un significativo tassello, quindi, nel quadro della maxi operazione iniziata già nella primavera del 2013 d’intesa con il Servizio Veterinario delle Aziende sanitarie della Toscana, con puntuali controlli su tutta la filiera del trasporto animali, per accertare eventuali episodi di maltrattamento e per garantire la sicurezza alimentare.

Va sottolineato che l’Unione Europea già dal 2005 ha tracciato le linee guida in materia di protezione e di benessere degli animali, invitando i Paesi appartenenti ad aderire allo specifico Regolamento n. 1/2005 che va a definire le regole da rispettare per ridurre al minimo lo stress a cui sono sottoposti gli animali, riconosciuti nel trattato di Lisbona – in vigore dal 13 dicembre 2007 –  «come esseri senzienti», esseri dotati di sensi e sensibilità.

[S.T.]

 

polizia stradale, sicurezza stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741