Skip to main content
La stazione dei carabinieri di Reggello

Reggello, mogli sospettose fanno scoprire una casa squillo

La stazione dei carabinieri di Reggello
La stazione dei carabinieri di Reggello

REGGELLO (FI) – Una casa di appuntamenti in un condominio nella  frazione di Vaggio, nel comune di Reggello, è stata scoperta grazie ad alcune donne, che si sono rivolte ai carabinieri poiché  sospettavano che l’appartamento fosse frequentato anche dai loro mariti. Una sorta di «bocca di rosa» in salsa valdarnese, parafrasando De Andrè.

La casa è stata sequestrata da militari, un uomo di 39 anni, nigeriano, è stato arrestato per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. L’uomo aveva affittato l’appartamento, dentro il quale faceva prostituire due sue connazionali. Ogni giorno andava in un ufficio postale della zona per versare l’incasso su una carta prepagata.

Alcune donne residenti nei paesi vicini si sarebbero rivolte ai carabinieri di Reggello, denunciando quanto accadeva nella casa e confessando di temere che tra i clienti ci fossero anche i loro mariti. Numerose anche le segnalazioni arrivate ai militari dalle famiglie di Vaggio, infastidite dal continuo via vai dall’appartamento. Tra l’altro lo stabile è vicino ad una scuola elementare.

carabinieri, prostituzione


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741