Skip to main content
Mario Gomez dopo la partita di Genova, la penultima giocata

Fiorentina, supersfida con l’Inter. Bentornato Gomez!

Josip Ilicic  torna titolare contro l'Inter
Josip Ilicic torna titolare contro l’Inter

FIRENZE. Voltare subito pagina, dimenticare la Coppa Italia e ripensare al campionato. Perché domani sera arriva l’Inter e  Vincenzo Montella non si fida per niente, anche se annuncia che – seppur non dall’inizio – Mario Gomez, stavolta, potrebbe essere davvero in campo, 5 mesi esatti dopo l’infortunio

RISCHI. «L’entusiasmo post-Udinese – spiega il tecnico – va controllato perché può diventare euforia. La squadra è un po’ stanca, sarà importante il ripristino mentale e fisico. La partita sarebbe stata di per sé è difficile, così lo è ancora di più. Loro hanno tanti grandissimi calciatori, hanno fatto colpi importanti anche in questo mercato come Hernanes. Con Mazzarri (dopo le polemiche dell’andata, ndr) comunque non ho nessun problema».

FORMAZIONE. Al solito, nessuna anticipazione sulla formazione che scenderà in campo («non l’ho ancora decisa, mi sono preso un po’ di tempo») ma in tal senso le indiscrezioni sono abbastanza chiare. Mentre si viene a sapere che nell’Inter ci saranno Hernanes e Milito dal primo minuto, il tecnico viola dovrebbe tornare al 3-5-2 con Ilicic in appoggio a Matri, che – conferma il tecnico – ha recuperato dopo la stanchezza dei giorni scorsi, in attacco. Il vero volto nuovo, comunque, dovrebbe essere Tomovic che è nuovamente disponibile e candidato ad affiancare Gonzalo e Compper nella retroguardia orfana di Savic davanti a Neto.

SUPERCENTROCAMPO. Con Cuadrado («martedì sapeva di essere diffidato ma era in trance agonistica e l’ha dimenticato») e Vargas a presidiare le fasce, il nucleo della mediana sarà invece tutto sudamericano. Insieme ai due cileni Pizarro e Mati Fernandez, dovrebbe infatti tornare tra i titolari anche il brasiliano Anderson: come dire la fantasia al potere.

GOMEZ. Molto probabile che il tedesco possa tornare a fare almeno uno spezzone anche Mario Gomez. Già in panchina contro l’Inter, il tedesco è in crescita dal punto di vista della condizione e ormai morde il freno. «Ha voglia ma non condizione fisica, però non si può aspettare che stia benissimo. E’ ragionevole pensare che giochi un po’», conferma l’allenatore viola.

PUBBLICO. Attratti dal ritorno del tedesco, da tanta qualità ma ovviamente anche invogliati dal magic-moment che sta vivendo la squadra viola, i tifosi domani sera saranno in massa al Franchi. Si preannuncia quasi il tutto esaurito, con il popolo viola che vuole continuare a festeggiare l’accesso alla finale di Coppa Italia agganciando – almeno per una notte visto che gli azzurri giocheranno domenica sul campo del Sassuolo – il Napoli al terzo posto. «Sentiamo la presenza dei tifosi, da qui alla fine spero che ci diano una mano» commenta Montella.

SPONSOR. Infine, una novità per quanto concerne l’Europa League. Dalla partita di giovedì prossimo sul campo dell’Esbjerg, le maglie viola avranno il marchio Mazda esattamente come in campionato e in Coppa Italia. «Significa – ha spiegato il direttore operativo Baiesi – della conferma che la strada intrapresa con gli sponsor è quella giusta. Questa partnership è sempre più collaudata. Abbiamo comunque contatti anche con gruppi molto importanti (si è parlato dell’Hard Rock Cafè, ndr)».

calcio, Fiorentina, Inter, Montella


Massimiliano Mugnaini

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741