Domani 25 febbraio nell'aula del Consiglio regionale

Regione, fiducia a Rossi: seduta ad alta tensione

di Redazione - - Cronaca

L' aula del Consiglio regionale della Toscana

L’ aula del Consiglio regionale della Toscana

FIRENZE – Sarà la comunicazione del presidente della Regione, Enrico Rossi, sul nuovo assetto della Giunta al centro dei lavori del Consiglio regionale della Toscana, convocato per domani pomeriggio. Una seduta prevedibilmente ad alta tensione dopo il rimpasto mal digerito da alcuni gruppi di maggioranza e alla luce del parere del collegio di garanzia, presieduto dal professor Stefano Merlini, che dichiara illegittima la sostituzione della vicepresidente Stella Targetti con Stefania Saccardi, voluta da Renzi. Intanto, come anticipato da “FirenzePost”, Rossi ha assegnato all’assessore Gianfranco Simomcini la delega al commercio (che era di Cristina Scaletti) e potrebbe attribuirgli anche il tirusimo. Mentre la cultura andrà a un assessore indicato da Sinistra e Verdi, che non ha ancora deciso se votare o meno la fiducia a Rossi, come annunciato da Monica Sgherri  in una animata riunione di maggioranza presieduta da Ivan Ferruccio, nuovo capogruppo del Pd in Consiglio regionale.

E sono in vista nuvoloni polemici anche sulla sanità. Marco Remaschi (P) presidente della commissione, non a caso ha detto: “Nel corso dell’esame del maxi emendamento della Giunta al piano sociosanitario, dovremo tener conto dell’avvicendamento nel governo regionale e che c’e’ un assessore nuovo che ha le deleghe in materia sanitaria. Dovremo capire il volere del nuovo assessore e vicepresidente della Regione Stefania Saccardi, e se il suo pensiero e’ in linea con i materiali che ci sono stati trasmessi. Mi pare di no”.

Mentre Alberto Monaci, presidente del Consiglio regionale,  aprendo un convegno sull’assistenza agli anziani, ha affermato: “In questi anni sono state fatte molte scelte, molte sono andate a segno, ma e’ innegabile che si siano accumulati  ritardi e questo lo scontano soprattutto le fasce piu’ deboli. Per quanto riguarda l’assistenza agli anziani, negli ultimi tempi dobbiamo fronteggiare una scarsità di risorse a cui a volte si accompagna un’eccessiva macchinosità”.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.