L'invito della Curva Fiesole a rendere desolante il colpo d'occhio sul Franchi

Fiorentina, con la Lazio spalti vuoti per dieci minuti

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Prime proteste dei tifosi viola contro il designatore arbitrale Braschi

Proteste dei tifosi viola contro il designatore arbitrale Braschi (foto Riccardo Sanesi)

FIRENZE. Firenze continua a ribollire di rabbia e, come previsto, domenica sera sarà il giorno della grande protesta contro la classe arbitrale. A svelare cosa accadrà a margine della partita con la Lazio in programma alle 20,45, un comunicato fatto uscire oggi dalla Curva Fiesole.

FUORI. «Adesso basta. Firenze è stanca di subire passivamente i continui torti arbitrali. Un vaso colmo che ormai è sul punto di traboccare. A chiunque ritenga la Fiorentina parte integrante della propria vita chiediamo di manifestare lo sdegno accumulato sostenendo attivamente la nostra iniziativa.  Invitiamo i tifosi che saranno presenti allo stadio – si legge in un comunicato della curva Fiesole –  a lasciare vuoti gli spalti per i primi 10 minuti di gara attendendo sotto le gradinate, affinché tutti possano rendersi conto, attraverso un colpo d’occhio desolante, lo stato di disaffezione e sfiducia venutosi a creare a causa della pessima gestione del sistema calcio in Italia».

CORTEO. «Trascorsi questi dieci minuti – continua la nota – ognuno dovrà tornare ad occupare il proprio posto sugli spalti sostenendo incessantemente per tutto il resto della partita i nostri colori, per ribadirne l’attaccamento che verrà mostrato anche con il corteo di motorini che scorterà il pullman della squadra dal ritiro allo stadio». Dunque, nonostante la protesta,  i tifosi intendono stare ugualmente più vicino possibile alla squadra.

BORJA. Allo stadio ci sarà sicuramente anche Borja Valero, la pietra dello scandalo con le 4 giornate di squalifica rimediate dopo l’espulsione di Parma. In attesa di conoscere l’esito del suo ricorso (decisione giovedì o venerdì della prossima settimana con lo spagnolo che vuole a tutti i costi essere a Roma), il centrocampista oggi ha giurato eterna fedeltà alla causa viola. Lo ha fatto attraverso Facebook. Con un post ha anche ringraziato i tifosi per il sostegno ricevuto e manifestato anche durante la sfida di ieri contro l’Esbjerg: «Dopo questi giorni difficili per me, oggi volevo ringraziare per tutto il sostegno che mi avete dato, siete fantastici e sempre vi avrò nel cuore. Ieri sera è stata molto speciale per me e già lo sapevo, ma ho capito ancora di più che non potrò giocare in un’ altra squadra in Italia che non sia la Fiorentina. Grazie mille ancora e forza viola!!!».

EMERGENZA. Di sicuro, però, domenica sera Borja non ci sarà a causa della prima giornata di squalifica (quella non oggetto del ricorso) che dovrà scontare: appiedati dal giudice sportivo anche Pizarro e Diakitè, è in dubbio anche Pasqual a causa di un’infrazione alle costole rimediata in Europa League. Dentro Aquilani, Mati Fernandez ed uno fra Anderson (favorito) ed Ambrosini, dietro tornerò Savic accanto a Gonzalo Rodriguez. In avanti Matri si riprende la maglia da titolare: il Gomez visto contro l’Esbjerg non è certo pronto per giocare due gare in 3 giorni. Ai lati dell’ex attaccante di Milan e Juve, sicuramente Cuadrado e uno tra Joaquin e Ilicic.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: