Oltre 114 sezioni hanno sfilato davanti al prefetto Pansa

Polizia, in seimila da tutta Italia al raduno nazionale Anps a Salerno

di Sergio Tinti - - Cronaca

Il gruppo fiorentino al Raduno Nazionale Anps a Salerno (foto Raduno Anps (credit Nicola Langellotti)

Il gruppo fiorentino al Raduno Nazionale Anps a Salerno (foto Raduno Anps (credit Nicola Langellotti)

da SALERNO – In oltre seimila hanno partecipato stamani al sesto raduno nazionale dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato, che si è appena concluso a Salerno, con al sfilata delle 114 sezioni che in Italia e all’estero riuniscono operatori di polizia in servizio e in congedo, in attività di cooperazione – soprattutto nel campo della protezione civile – con i comuni e strutture locali.

Nel suo messaggio il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha rinnovato il suo apprezzamento verso l’Associazione «benemerita nel custodire le tradizioni e i valori dell’istituzione e nel trasmetterli al personale in servizio» e «per le meritorie iniziative di solidarietà e di diffusione della cultura della legalità e della pacifica convivenza che essa promuove». Attraverso di essa «intendo rinnovare – scrive Napolitano – i sentimenti di profonda gratitudine della nazione per tutti coloro che, nei 162 anni dalla fondazione del Corpo, hanno servito la Patria, le sue leggi e l’amministrazione della pubblica sicurezza con fedeltà e onore, e per rivolgere, insieme a tutti voi, il commosso omaggio ai caduti, fulgida testimonianza di attaccamento al dovere e sprezzo del pericolo fino all’estremo sacrificio».

Sul lungomare di Salerno, erano presenti tra gli altri il capo della polizia, prefetto Alessandro Pansa, il presidente nazionale Anps Claudio Savarese, la vedova dell’ispettore Filippo Raciti.  Molto applaudito, tra gli altri, il passaggio della sezione di Bari con un striscione di solidarietà e vicinanza a i due Marò, Massimiliano Latorre  e Salvatore Girone, trattenuti da due anni in India senza un processo.

Numerosa (oltre 300 persone) la rappresentanza delle sezioni della Toscana, guidate dalla sezione di Firenze intitolata all’agente di Ps Fausto Dionisi. Nella regione l’associazione è presente con oltre 2000 soci, in 14 sezioni: in tutti i capoluoghi di provincia e Viareggio, Montecatini Terme, Empoli e la più recente Pontedera, costituita nell’aprile 2014.

Il gruppo fiorentino durante la sfilata al Raduno Nazionale Anps a Salerno (foto Raduno Anps (credit Nicola Langellotti)

Il gruppo fiorentino durante la sfilata al Raduno Nazionale Anps a Salerno (foto Raduno Anps (credit Nicola Langellotti)

Il capo della polizia Pansa ha tra l’altro ricordato che «poliziotto lo si è per sempre, senza disperdere mai il proprio bagaglio di esperienza».  E in tema di sicurezza e di delinquenza giovanile, che tanto colpisce le città, ha detto che «non possiamo immaginare di affrontare solo con la repressione le attività delinquenziali giovanili. Bisogna coinvolgerli, bisogna creare modelli a cui fare riferimento. Anche con l’Associazione nazionale della polizia di Stato stiamo cercando di dare un contributo ulteriore per creare percorsi di recupero e soprattutto di prevenzione che allontanino i giovani dal crimine».

Ieri sabato 14 giugno, la manifestazione si era aperta con l’esibizione dei cani della polizia, l’apertura degli stand e della specialità, l’annullo speciale filatelico. Organizzato anche , in collaborazione con il Dipartimento di scienze politiche sociali e della comunicazione dell’Università degli studi di Salerno e col comune di Salerno, il convegno «La criminalità giovanile nella trasformazione sociale – prospettive ed esperienze a confronto» che si è tenuto nel salone dei Marmi del palazzo di Città. All’incontro è intervenuto, tra gli alti, il vice capo della polizia prefetto Alessandro Marangoni. Nel pomeriggio una messa in cattedrale, seguito dall’applauditissimo concerto della banda della Polizia di Stato in piazza della Concordia.

 

Tag:, ,

Sergio Tinti

Sergio Tinti

già Comandante Polizia Stradale della Toscana
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: