Auguri Pasqua 2019

A Roma in piazza del popolo

Statali, sicurezza: protesta con il flash mob dei sindacati autonomi (Sap, Sapaf, Sappe e Confapo)

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Il Viminale, sede del ministero dell'Interno

Il Viminale, sede del ministero dell’Interno

ROMA – Un flash mob di protesta oggi a Roma alle 11,45 in Piazza del Popolo a Roma per chiedere una vera riforma della sicurezza e non solo tagli ai presidi e alle assunzioni. E’ la manifestazione organizzata oggi dai sindacati autonomi della Consulta per la sicurezza (Sap, Sapaf, Sappe, Conapo). Si rivolgono ai ministri Alfano, Pinotti, Orlando e Martina perché battano un colpo per i loro poliziotti, agenti penitenziari, forestali, vigili del fuoco, che resteranno immobili nella piazza romana per dimostrare che, se si fermano loro, si ferma il paese.

Non accettano l’ipotesi, rilanciata dagli organi di stampa e non smentita dal governo, di un ulteriore blocco alle loro retribuzioni. Il comparto sicurezza è stato penalizzato in misura maggiore rispetto al pubblico impiego: infatti il doppio taglio dovuto al mancato rinnovo del contratto e al tetto stipendiale ha comportato, per un operatore delle qualifiche intermedie, una decurtazione di 400/500 euro l’anno netti in busta paga.

La Consulta rappresenta circa 43.000 operatori della sicurezza, che oggi doneranno anche il sangue, aderendo all’iniziativa “Ci tolgono il sangue io voglio donarlo”. Nel 2014 il taglio della sicurezza è già stato pari a un miliardo e mezzo di euro, che si aggiungono agli oltre 4 miliardi decurtati dal 2008 ad oggi.

I sindacati affermano che i professionisti della sicurezza hano già dato e non sono disposti ad altri sacrifici. E si rivolgono direttamente al premier Matteo Renzi chiedendogli di “cambiare verso davvero anche in materia di sicurezza”.

E meritano davvero di essere ascoltati.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.