Skip to main content
Il tecnico dell'Empoli, Maurizio Sarri

Serie A: Empoli battuto dalla doppietta di Di Natale: 2-0. Ma recrimina su un rigore negato

Il tecnico dell'Empoli, Maurizio Sarri
Il tecnico dell’Empoli, Maurizio Sarri

UDINE – Battuti dall’ex al ritorno in A. Ecco l’Empoli, che trova un Di Natale capace di segnare la doppietta, dimostrando che le tante primavere, per lui, non contano. Eppure fino al primo gol, subìto al 13’ del secondo tempo, l’Empoli aveva tenuto bene testa ai friulani. Non basta: può anche recriminare su un rigore che l’arbitro ha negato loro sullo zero a zero. Per il resto, ha pesato l’esperienza della squadra di Stramaccioni e il maggior tasso tecnico.

L’Udinese inizia con il piede giusto sotto il segno di Muriel.Al 13′ è lui a dare il “la” ad un’iniziativa di Guilherme, il quale dopo l’uno-due con l’attaccante colombiano, si trova a tu per tu con Sepe, ma il portiere di scuola Napoli respinge alla grande.

Un minuto piu’ tardi è ancora l’attaccante ex Lecce a fare venire i brividi al portiere empolese con un bel tiro da lontano fuori di poco. Risponde l’Empoli al 20′ con una bella azione da sinistra dell’albanese Hysaj, con la palla che giunge al centro per Michedlidze, il quale non può intervenire perché trattenuto da Pasquale, ma l’arbitro non vede il calcio di rigore. Il resto del primo tempo e’ tutto di marca toscana, con Ciccio Tavano che alla mezzora lascia sul posto un difensore e spara un tiro violento dal limite che finisce di poco a lato.

L’Udinese si risveglia al 35′ con un gran tiro di Allan dalla distanza, ma Sepe risponde presente. Rovesciamento di fronte e Vecino, bravo a dribblare un difensore, fa partire un tiro di sinistro che scheggia la traversa. Nel finale l’Empoli sfiora nuovamente la rete sugli sviluppi di una galoppata di Laurini sulla destra, gran cross per Tavano che da “sottorete” non riesce ad incornare in rete grazie al disturbo di Heurteaux.

Nella ripresa l’Udinese si presenta in campo con un altro piglio e sfiora immediatamente la rete: errore di Rugani e Muriel si libera a destra mettendo in mezzo un cross interessantissimo, che però Badu non concretizza. A sbloccare il risultato dopo una decina di minuti ci pensa il solito Totò Di Natale, che dopo aver iniziato l’azione chiede l’assist a Muriel, il quale gli riconsegna una palla spettacolare davanti a Sepe che l’attaccante friulano non può sbagliare. Tre minuti più tardi il bomber friulano sigla la sua doppietta sfruttando un errore gravissimo di Laurini, il quale disimpegna verso il portiere non accorgendosi che sulla traiettoria c’è Di Natale di rientro dal fuorigioco. Per l’attaccante, alla sua rete numero 195, è un gioco da ragazzi girarsi e battere l’incredulo Sepe. L’Empoli accusa il colpo e sparisce dal campo, lasciando spazio alle geometrie dei friulani, i quali sfiorano la goleada con Bruno Fernandes.

 

Le formazioni

Udinese (3-5-2): Karnezis 6; Heurtaux 6, Danilo 6, Domizzi 6;Widmer 7, Allan 6.5, Guilherme 7, Badu 6 (23′ st Bruno Fernandes6), Pasquale 6; Di Natale 7.5 (39′ st Kone sv), Muriel 6.5 (24’st Thereau 6). All.: Stramaccioni 6.5. 

Empoli (4-3-1-2): Sepe 6; Luarini 4.5, Tonelli 5, Rugani 5.5, Hysaj  5.5 (21′ st Mario 5.5); Vecino 6.5 (24′ st Signorelli 6),Valdifiori 6, Croce 6; Verdi 6.5; Tavano 6, Mchedlidze 6 (37′ st Pucciarelli). All. Sarri 6.

 Arbitro: Di Bello di Brindisi 6.5 

Marcatori: nel st 13′ e 17′ Di Natale 

Angoli: 9-3 per l’Empoli.  

Ammoniti: Pasquale, Croce, Badu, Verdi per gioco scorretto. 

Spettatori: 9.100

Di Natale, Empoli, serie a, Udinese


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741