Piazza della Signoria invasa da 300 supervip

«Celebrity Fight Night» in Palazzo Vecchio. George Clooney è la star, ma la voce di Bocelli entusiasma

di Domenico Coviello - - Cronaca, Cultura, Primo piano, Top News

George Clooney con la fidanzata Amal

George Clooney con la fidanzata Amal a Firenze

FIRENZE – C’è poco da fare: quando arriva lui nessuno può fargli ombra. L’attore e regista George Clooney è stato oggi, domenica 7 settembre, il vero pezzo forte della cena di gala finale in Palazzo Vecchio a Firenze per la Celebrity Fight Night, l’evento americano di beneficenza per la lotta al morbo di Parkinson organizzato in versione italiana dal cantante Andrea Bocelli. Nell’ultima delle cinque giornate del «charity tour», è stato dunque George a prendersi la scena, così come venerdì 5 settembre, alla cena a casa Bocelli al Forte dei Marmi, la protagonista assoluta era stata Sophia Loren. Anche se stasera in Palazzo Vecchio si è poi esibito, cantando, Andrea Bocelli, accompagnato dall’Orchestra del Maggio musicale fiorentino, diretto dal maestro Zubin Mehta.

Tavoli imbanditi per la cena di gala

Tavoli imbanditi per la cena di gala (foto twitter Ermanno Scervino)

RED CARPET – Clooney è arrivato in città nel pomeriggio per poi apparire come un miracolo sul red carpet di piazza Signoria, intorno alle 19, e avviarsi verso il Salone de’ Cinquecento. Sono bastati pochi minuti di camminata mano nella mano della fidanzata Amal Alamuddin – che sposerà il 20 settembre nella sua villa sul lago di Como – per scatenare la folla in delirio, tra flash, grida di gioia, applausi e richieste di autografi. Lui, George, magnanimo, ha sorriso, salutato, ringraziato. Poi è entrato in Palazzo Vecchio come fosse casa sua.

SUPER VIP – La serata era per sole, esclusive, star del jet set. Organizzata da Ermanno Scervino, ha visto protagonisti circa 300 vip, fra cui Bocelli con la moglie Veronica, Nicoletta Mantovani Pavarotti, Belen Rodriguez, Michelle Hunziker, i cantanti Laura Pausini, John Legend, Lionel Richie, Reba McEntire, l’ex Charlie’s Angels Cheryl Ladd, i Ferragamo, i Pucci, Cavalli, i Frescobaldi, il prefetto Varratta con la moglie Giovanna. Elisabetta Gregoraci, moglie di Flavio Briatore, ma senza il consorte. E anche Agnese Renzi c’è ma non accompagnata dal marito: il premier Matteo Renzi, atteso fino all’ultimo momento, è dovuto rientrare a Roma di volata per impegni di governo.

ASTA – Obiettivo dell’evento era anche l’asta di beneficenza che è seguita alla cena di lusso. Banditore il celebre Simon de Pury. I vip hanno potuto scegliere tra molti tipi di offerta all’incanto: dal restauro di un monumento ad alcuni abiti di sartoria Ricci, da una borsa Scervino firmata da Andrea Bocelli, a una cena con Robert De Niro e Billy Crystal.

Tag:, ,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.