Festeggiamenti e concerti

Firenze, l’Opera del Duomo celebra 718 anni: oggi apre gratis i suoi musei ai fiorentini

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Cultura

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

FIRENZE – Sarà un giorno all’insegna dei grandi festeggiamenti l’8 settembre. Ben 718 anni fa, nel 1296, veniva fondata a Firenze l’Opera di Santa Maria del Fiore. La data di fondazione coincise con quella dedicata alla Natività di Maria. La «Fabbriceria» della Cattedrale di Firenze che fu fondata dalla Repubblica Fiorentina allo scopo di soprintendere alla costruzione del Duomo. Secondo la tradizione fu proprio l’8 settembre del 1296 venne posta, sotto la direzione di Arnolfo di Cambio, la prima pietra della Cattedrale.

In questa occasione sono previsti grandi festeggiamenti a partire dalla celebrazione della Santa Messa in Duomo alle 8.30. Tutti i monumenti del Museo del Duomo, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la Cupola del Brunelleschi e la Cripta di Santa Reparata, il Battistero di San Giovanni, il Campanile di Giotto e il Museo dell’Opera manterranno il consueto orario di apertura al pubblico con entrata gratuita per i residenti di Firenze. Per questa occasione sarà possibile visitare anche la Bottega dell’Opera di Santa Maria del Fiore dalle 9.30 alle 17.00.
I festeggiamenti proseguiranno durante la giornata con l’appuntamento musicale proposto per questa occasione dalla rassegna « O flos colende». Alle 21.15, con ingresso gratuito, il trombettista Gabriele Cassone sarà alla guida dell’Ensemble Pian & Forte, dal 1989 uno dei gruppi più conosciuti nell’esecuzione di musica barocca che per l’occasione sarà formato da trombe naturali, ossia prive dei moderni pistoni, timpani e organo. All’organo siederà invece Antonio Frigé, che affianca in questi repertori Cassone già a partire dai primi anni Ottanta e fondatore dell’Ensemble Pian & Forte. Verranno eseguiti brani di musica barocca concepiti come accompagnamento alla liturgia di Marc Antoine Charpentier, Girolamo Fantini, trombettista di corte sotto Ferdinando II de’ Medici,  François Philidor e per organo solo, come quelli di Gerolamo Frescobaldi,  Andrea Gabrieli, Hans Leo Hassler, fino alla festosa conclusione affidata al Concert des Trompettes di Michel Richard Delalande.

Per info: www.ilgrandemuseodelduomo.it

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.