Il giuramento fatto a Porta a Porta

Renzi a piedi a Monte Senario: non ha mantenuto la promessa di saldare i debiti della PA entro il 21 settembre

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Monte Senario

Monte Senario

ROMA – La pubblica amministrazione deve alle imprese ancora 24 miliardi di euro. Lo rileva la Cgia di Mestre, ricordando che la primavera scorsa Renzi aveva annunciato nella trasmissione di Porta a Porta che, entro il 21 settembre, la Pubblica amministrazione avrebbe pagato tutti i debiti contratti con le imprese.

CGIA – «Purtroppo – osserva la Cgia -, la promessa non e’ stata mantenuta». L’associazione degli artigiani veneti spiega che secondo i dati forniti dal Ministero dell’Economia, nel biennio 2013-2014 sono stati messi a disposizione 56,8 mld: entro il 21 luglio 2014 (ultimo aggiornamento disponibile) ne sono stati pagati 26,1. In buona sostanza, l’incidenza dei pagamenti effettuati sul totale delle risorse stanziate si ferma al 46%. Per estinguere completamente le risorse a disposizione le aziende devono ricevere ancora 30,7 mld di euro. Stando alle dichiarazioni rilasciate qualche giorno fa dal ministro Pier Carlo Padoan, dopo il 21 luglio sarebbero stati pagati altri 5/6 mld. Pertanto – conclude la Cgia – la cifra totale erogata sino ad oggi dovrebbe attestarsi attorno ai 31/32 mld di euro, pari al 56% circa del totale stanziato. In termini assoluti alle imprese rimarrebbero da saldare altri 24/25 mld di euro.

IMPRENDITORI – Questo avviene anche perché Il 61% degli imprenditori non conosce l’esistenza della piattaforma governativa per certificare i crediti commerciali vantati nei confronti della P.a. Il dato emerge da un sondaggio Ispo-Confartigianato su un campione di imprese. Della restante quota di imprenditori che invece conosce la piattaforma, il 9% l’ha utilizzata ‘promuovendola’ con un voto piu’ che sufficiente. Tra chi ha deciso di non usarla prevale lo scetticismo sulla sua efficacia e il timore che la certificazione del credito allunghi i tempi di riscossione.

MONTE SENARIO – Il premier, nella citata trasmissione di Porta a Porta, aveva anche promesso che, se non fossero rispettati i termini del 21 settembre, sarebbe andato a piedi a Monte Senario insieme a Vespa. Vedremo nei prossimi giorni se Renzi manterrà la promessa, anche se questo periodo di governo sembra averlo appesantito nel fisico, rispetto a quando partecipava alla maratona di Firenze. Giornalisti e cineoperatori preparatevi a una divertente diretta per il prossimo 21 settembre, a meno che anche questa promessa non venga disattesa come molte altre.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: