Il commento del governatore

Piombino, Lucchini: Rossi contento dell’offerta algerina (ma non parla più degli indiani che aveva incontrato)

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Enrico Rossi, presidente della Regione e autore del libro appena uscito "Viaggio in Toscana" (Donzelli editore)

Enrico Rossi, governatore della Toscana

FIRENZE – Anche il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, è rimasto piacevolmente sorpreso dalla notizia che gli algerini di Cevital possano offrire proposte concrete per acquisire la Lucchini e investire oltre 300 milioni per rilanciare le attività a Piombino. Infatti ha detto:  “Se effettivamente c’è un’altra proposta di acquisto della Lucchini non può che essere un fatto positivo. La sostanza e la credibilità della proposta sarà valutata dal commissario Nardi che poi riferirà alle istituzioni”.
Non ha parlato, Rossi, del gruppo indiano che aveva ricevuto, qualche settimana fa, insieme al presidente del consiglio, Matteo Renzi. Va bene che il governatore sia contento della nuova iniziativa, ma è singolare che nel suo commento non compaia alcun riferimento a interlocutori che si erano spesi, anche con lui, con proposte ritenute valutabili. Allora? Sono più attendibili gli algerini o gli indiani? Rossi non fa classifiche e sembra non avere, con questo atteggiamento, il polso preciso della situazione.

Così il governatore ha pensato di chiudere l’intervento domenicale su una questione che vede i lavoratori della Lucchini e tutto l’indotto di Piombino in forte apprensione, con queste parole: “Penso che questo ulteriore interessamento al polo siderurgico di Piombino sia anche il frutto dell’accelerazione e della determinazione con cui le istituzioni, centrali e locali, stanno portando avanti l’attuazione dell’accordo di programma, che io coordino. Un accordo che prevede interventi per l’ammodernamento del porto, per le bonifiche e per la disponibilità alla realizzazione di impianti per la produzione dell’energia elettrica, finalizzati alla riapertura dell’area a caldo che per noi è, e resta, un obiettivo irrinunciabile”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.