Da giovedì 13 a sabato 15 novembre

Firenze: «Salone dell’Arte e del Restauro» 2014. Alla Fortezza a Basso 120 eventi culturali

di Marianna Feo - - Cronaca, Cultura

Salone dell’Arte e del Restauro 2014

Salone dell’Arte e del Restauro 2014

FIRENZE: Danni sismici e tutela dei beni archeologici sono i temi della quarta edizione del «Salone dell’Arte e del Restauro», in programma da giovedì 13 a sabato 15 novembre alla Fortezza da Basso – dalle 9,30 alle ore 18,30 – con il patrocinio di Expo2015.

La manifestazione sarà quest’anno una vetrina per le novità del settore, nei diversi ambiti della tutela delle opere d’arte, in occasione di calamità naturali e per quanto concerne le problematiche legate al restauro dei beni archeologici. Si prospettano circa 19 mila visitatori, per 4800 metri quadrati di aree espositive, 160 espositori e 120 eventi culturali – tra conferenze, tavole rotonde, meeting e incontri tecnici.

Saranno presenti diverse aree, dai bookshop agli stand istituzionali, cinque sale convegni, un «talking corner» – che ospiterà tre ring in formula anglosassone, con scambi di giudizio con il pubblico – un’area formazione e orientamento al lavoro, spazi per gli incontri BtoB e per le mostre tematiche. L’evento sarà inaugurato giovedì 13 novembre alle 9,30 nella «Sala della Scherma» della Fortezza da Basso, alla presenza delle autorità istituzionali cittadine e del Presidente Franco Sottani.

LE MOSTRE: Quest’anno, sarà dato un notevole spazio alle mostre che avranno il ruolo di unione tra tutela conservazione e valorizzazione dei beni culturali. Nello stand del MiBACT troveranno spazio opere provenienti da zone terremotate e in restauro, come, da L’Aquila, un tondo raffigurante «Sacra Famiglia con San Francesco» (1527-1528 ca.) di Cola dell’Amatrice, attualmente nel Laboratorio restauri dell’Opificio delle Pietre Dure. Da varie sedi archeologiche toscane saranno esposti alcuni importanti reperti etruschi e romani come «Secondo blocco delle armi» di Populonia e Tavola in legno delle «Navi di Pisa».

Ci sarà inoltre un’esposizione di arte contemporanea che si svilupperà su tre tematiche: «Visioni contemporanee sulla Società, la Storia e l’Industria», installazione di Giuseppe Gavazzi; «Fenomeno sismico» di Giovanna Sparapani, Luca Federici e Pasquale Celona e tema «L’Archeologia del mare» con opere di Paolo Staccioli e Ignazio Fresu.

I CONVEGNI: Al salone saranno molti i convegni e le giornate di studio, che spazieranno tra alcuni dei temi di maggiore attualità. Dopo l’inaugurazione di giovedì 13 novembre, si terrà il convegno «Dove va l’economia della Cultura? L’impegno territoriale dell’investimento pubblico/privato nei beni culturali» – in collaborazione col MiBACT e l’ICOMOS, con il contributo della Banca di Cambiano.

Venerdì 14 novembre si svolgeranno delle giornate di studi come «Gli archivi della Soprintendenza come fonte della tutela e del restauro» , organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, storici, artistici ed Etnoantropologici, per leprovince di Firenze, Prato e Pistoia.

TALKING CORNER: Nel corso della manifestazione si cercherà di dare attenzione ai beni culturali, e ai tanti pericoli cui sono esposti per cause naturali, in due diversi momenti che si terranno nel talking corner del Padiglione Cavaniglia. Il primo, «SOS Restauro. Emergenze e soluzioni tecnologiche», è previsto venerdì 14 alle ore 11, durante il quale si discuterà di come si affrontano le emergenze relative ai beni culturali vittime di terremoti, alluvioni e altri eventi naturali. Il secondo incontro, più tecnico, «SOS Restauro. Conservazione: la prevenzione dai danni sismici», sabato 15, alle ore 11, proporrà alcune interessanti novità.

BTOB: Per la prima volta saranno organizzati, nella tre giorni del Salone, gli incontri BtoB di restauro, ovvero le aziende presenti all’evento, che avranno la possibilità di condividere il proprio know-how e di interagire anche con i delegati internazionali «Icomos»; saranno presenti tra le atre le delegazioni di Brasile, Uruguay, Argentina, Cile e Perù.

ALTRE INIZIATIVE: Tra le altre iniziative della manifestazione, la presentazione dei progetti della «Fondazione no profit Friends of Florence»: venerdì 14 novembre, alle ore 14, con il convegno dedicato al restauro della «Croce del Maestro di Figline» conservata nella Basilica di Santa Croce. Il 15 novembre alle ore 10, con una conferenza sull’intervento all’affresco della «Madonna della Misericordia» conservato al Museo del Bigallo – vincitore della prima edizione del «Premio Friends of Florence-Salone dell’Arte e del Restauro 2012».

Il programma completo è ancora in fase di aggiornamento, visonabile  sul sito web del Salone dell’Arte e del Restauro.

Tag:,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: