Auguri Pasqua 2019

A favore dell'assistenza gratuita domiciliare per i malati di tumore

Firenze risponde all’appello dell’Ant: tutto esaurito al Gran Galà della solidarietà

di Sandro Addario - - Cronaca

Il salone dei Cinquecento durante il Gran Galà Ant

Il salone dei Cinquecento durante il Gran Galà Ant 2014

FIRENZE – Pubblico delle grandi occasioni e trenta tavoli perfettamente imbanditi nella suggestiva cornice del salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze. Anche quest’anno sono stati molti i fiorentini che hanno voluto essere presenti ieri sera 24 ottobre al Gran Galà della Fondazione Ant, realizzato per raccogliere fondi a sostegno della prevenzione e dell’assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai malati di tumore.

È stata anche l’occasione per consegnare la medaglia della solidarietà Ant a personalità che durante l’anno si sono particolarmente distinte nel supporto ed aiuto alla fondazione. Questi i premiati da parte del delegato Ant di Firenze Simone Martini: l’imprenditore Gianfranco Lotti, Benedetta Sabatini delle profumerie Le Vanità, Francesco Giubbi Presidente del Club Camet, il sindaco di Scandicci Sandro Fallani, Renato Di Marcantonio, Capitano della Compagnia del Lion d’Oro e Franca Cecchini, volontaria Ant da anni impegnata nelle scuole.

Tra gli ospiti anche l’onorevole Simona Bonafè, l’assessore regionale alla Sanità Luigi Marroni, i consiglieri regionali Eugenio Giani e Marco Carraresi. Sul palco, tra gli applausi del pubblico, sono poi  saliti  tre dirigenti della Fiorentina: il presidente Mario Cognigni, l’ad Sandro Mencucci e il direttore tecnico Eduardo Macia. Sorrisi e ancora applausi quando gli ospiti hanno regalato al Delegato Martini una maglia viola con il numero 20 e soprattutto il nome Ant.

Durante la serata, presentata da Veronica Maffei e Stefano Baragli, grande successo anche della prima ballerina del Maggio Danza Letizia Giuliani e dei balletti guidati dal maestro Alberto Canestro. Colore dominante è stato il rosso degli abiti e dei costumi realizzati per l’occasione dalla stilista Pola Cecchi titolare della Maison Giulia Carla Cecchi, al cui tavolo, durante la cena, era seduta la principessa Mafalda di Savoia Aosta. Ballerine, modelle, hostess, e perfino l’ottima direttrice della Florence Symphonietta, Maria Grazia Rossi, tutte indossavano creazioni «Rosso Pola», perfettamente in linea con la magica cornice del salone dei Cinquecento.

 

LEGGI ANCHE:

24 ott 2014  (VIDEO) – Solidarietà: gran galà a Palazzo Vecchio per la Fondazione Ant

 

Tag:, , ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.