sabato 1 e domenica 2 per gli «Amici della Musica»

Firenze, la Camerata Ducale: il violinista Guido Rimonda e il Quartetto Pavel Haas in concerto alla Pergola

Camerata Ducale
Quartetto Pavel Haas
Quartetto Pavel Haas

FIRENZE – La massiccia presenza di archi prestigiosi accomuna i due concerti della settimana agli «Amici della musica». Sabato 1 novembre (ore 16) la Camerata Ducale, diretta da Guido Rimonda che ne è anche violino solista, rende omaggio a Giovan Battista Viotti (1755-1824), mentre domenica 2 il praghese Quartetto Pavel Haas, con un programma tutto “slavo” (Dvořák, Schulhoff, Janáček).

Acclamato virtuoso del violino, per il quale ideò anche l’arco moderno, compositore ed impresario teatrale dalla vita avventurosa, Giovan Battista Viotti è, come evidenzia una recente scoperta, il vero accidentale inventore della «Marsigliese», della quale il tema principale è incluso nel suo «Tema e variazioni per violino e orchestra» del 1781, ben undici anni prima della data ufficiale (1792) della composizione del futuro inno nazionale francese, fino ad oggi attribuito al violinista dilettante Rouget de Lisle. Viotti non rivendicò mai la paternità del tema, dati i suoi forti legami con la monarchia francese, ma ormai non lo può più nascondere. Così la Camerata Ducale lo suonerà insieme a diverse altre sue pagine importanti per violino e orchestra, come il Concerto n.24 e l’accorata «Meditazione in preghiera», scritta, pare, da Viotti mentre abbandonava una Parigi in preda alla piena frenesia rivoluzionaria.

La Camerata Ducale, fondata dal virtuoso del violino Guido Rimonda (Cavaliere della Repubblica Italiana e fra i promotori del Viotti Festival di Vercelli, manifestazione che fin della sua nascita ha coinvolto musicisti come Accardo, De Maria e Mintz), è impegnati nella registrazione, per l’etichetta Decca, dell’integrale delle composizioni per violino e orchestra di Viotti, con numerosi inediti e prime registrazioni mondiali: una serie di ben 15 cd, in uscita fino al 2018, i cui primi volumi sono già stati salutati da un pieno successo di pubblico e critica.

Domenica 2 (ore 21) sarà la volta del pluripremiato Quartetto Pavel Haas, ensemble d’archi praghese (Veronika Jaruskova e Marek Zwiebel violini, Pavel Nikl viola e Peter Jarusek violoncello) che prende il nome dal compositore cèco Pavel Haas (1899-1944), deportato a Theresienstadt nel 1941 e ucciso ad Auschwitz tre anni dopo. Spiccata la congenialità del Quartetto Pavel Haas con la grande tradizione musicale cèca, affermata anche dal programma fiorentino: il «Quartetto op.51» di Dvořák, tutto scandito dal fascino di ritmi slavi, il «Quartetto n.1» di Erwin Schulhoff, anch’egli morto in un campo di concentramento e qui attento a ricreare colori e malinconie squisitamente cèche; e infine il «Quartetto n.2 “Lettere intime”» di Janáček, cruda confessione amoroso-autobiografica scritta poco prima della morte.

Teatro della Pergola (Via della Pergola, 12/32 – Firenze)

sabato 1 novembre ore 16: Camerata Ducale e Guido Rimonda

G.B. Viotti : Souvenir de violon (dal Concerto n.4 in re maggiore per violino e orchestra  WI:4); Rondò (dal Concerto n. 25 in la minore per violino e orchestra WI:25); Meditazione in preghiera per violino e orchestra; Tema e variazioni per violino e orchestra; Concerto n.19 in sol minore per violino e orchestra WI:19

domenica 2 novembre ore 21: Quartetto Pavel Haas

Dvořák: Quartetto in mi bemolle maggiore op.51 – E. Schulhoff: Quartetto n.1 – L. Janáček: Quartetto n.2 «Lettere Intime»

www.amicimusica.fi.it

Amici della Musica, Musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080