Arrivati i risultati dalla capitale

Ebola, test negativo sul caso sospetto a Firenze. L’allarme rientra

di Redazione - - Cronaca

Pronto Soccorso Ospedale Careggi

Il pronto soccorso dell’ospedale di Careggi

ROMA – È negativo il test realizzato all’istituto Spallanzani di Roma sull’uomo ricoverato all’ospedale Careggi di Firenze. Secondo quanto si e’ appreso il senese arrivato dalla Liberia, che e’ in buone condizioni, non avrebbe quindi contratto il virus di Ebola.

«In merito al sospetto caso di Ebola ricoverato al Careggi di Firenze – si legge in una nota del ministero della Salute -, le analisi eseguite allo Spallanzani di Roma hanno dato esito negativo».  Anche la Regione Toscana, poco dopo, ha emesso una nota, dove si legge che il paziente resta ricoverato a malattie infettive di Careggi, domani, sabato 15 novembre, avrà una visita di controllo, per verificare le sue condizioni.

“Ringrazio tutti gli operatori che in queste ore hanno lavorato al meglio per gestire questa emergenza – dice l’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni – La macchina ha funzionato alla perfezione, ciascuno ha fatto la sua parte, secondo il protocollo del Ministero e le linee guida a suo tempo stilate da questo assessorato. Voglio ricordare che già da un mese è stato costituito un Nucleo operativo per Ebola, composto da tecnici dell’assessorato, infettivologi, direttori sanitari, medici di famiglia, rianimatori, esperti di sanità pubblica”. Secondo le linee guida regionali, i reparti di malattie infettive attrezzati per il ricovero dei casi sospetti di Ebola sono: Careggi e Santa Maria Annunziata a Ponte a Niccheri, a Firenze, e Cisanello a Pisa, già attivi; Santa Maria delle Scotte a Siena, in fase di attivazione: infatti l’antropologo  è stato trasferito a Firenze appena i medici senesi hanno sospettato che potesse essere affetto da ebola.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.