In Sardegna sicuro il ritorno tra i titolari di Mario Gomez

Fiorentina: Marko Marin in campo a furor di popolo. I tifosi vogliono vincere a Cagliari come in Europa League

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Marko Marin

Marko Marin

FIRENZE. Missione terza trasferta consecutiva. Da vincere anche questa per continuare a risalire in classifica. Appena tornata in Italia dalla Francia, la Fiorentina è scesa in campo per iniziare a preparare la gara di Cagliari. Il tempo a disposizione di Montella, che domani parlerà in conferenza stampa alle 16,15, però è poco: si gioca domenica alle 15.

MARIN. Il successo di Guingamp che ha blindato il primo posto nel girone dei viola in Europa League, sicuramente aprirà la strada a un’altra rivoluzione, nonostante il ritorno tra i titolari di diversi big che non hanno partecipato alla spedizione in Francia. L’uomo del giorno è senza dubbio Marko Marin, capace di accendere la fantasia dei tifosi, soprattutto per le serpentine improvvise dei primi minuti che hanno permesso alla Fiorentina di segnare, con òlui stesso, e raddoppiare con Babacar. Marin è estroso e frizzante: nell’immaginario collettivo potrebbe essere un uovo Pepito Rossi. In tanti lo vorrebbero in campo domenica a Cagliari. E magari il 5 dicembre nella super sfida alla Juve. Come? Un Marin alle spalle di Gonmez (o anche di Babacar) sembrerebbe l’ideale. Montella ci sta pensando.

GOMEZ.  Mario Gomez, naturalmente, è pronto a riprendersi la maglia da titolare, in Francia indossata con grande profitto da Babacar, autore di un gol e di una prestazione decisamente convincente. Molto difficile però, stando alle ultime dichiarazioni del tecnico viola, pensare a una coppia tedesco-senegalese. Marin e Gomez, che parlano anche la stessa lingua, potrebbero comporre il tandem più probabile.

DIFFIDATI. Ma si parla anche di un ritorno in campo di Joaquin. Ci sarà anche Cuadrado: il colombiano è uno dei giocatori a rischio. Nel senso che è diffidato, così come Savic. Ed è bene non dimenticare che dopo il match in Sardegna, il venerdì successivo, è in programma Fiorentina-Juventus,  la madre di tutte le partite. Chissà se Montella ne terrà conto.

RICHARDS. Difficile, poi, che a Cagliari possa essere confermato Richards, che intanto ha rilasciato unì’intervista ai media del suo paese. «I giovani inglesi, se giocano bene, sono trattati da grandi, ma se le cose peggiorano vengono subito abbandonati. Se venissi convocato oggi in Nazionale – ha detto alla Bbc –  sarei sicuramente migliore rispetto all’ultima volta che ho vestito la maglia dei tre leoni».

BERNARDESCHI. Infine, da segnalare che oggi ai Campini ha lavorato anche Bernardeschi. Il talentino di Carrara si è anche intrattenuto brevemente con i supporters gigliati fuori dall’impianto: in particolare, Bernardeschi ha firmato anche una sua maglia numero 29, che gli è stata passata da alcuni suoi tifosi.

Tag:, , ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: