Skip to main content

Firenze Marathon con il lutto: 38enne muore durante la gara. Il cordoglio del sindaco Nardella

Firenze Marathon 2014, lo start del sindaco Dario Nardella alla partenza
Firenze Marathon 2014, lo start del sindaco Dario Nardella alla partenza

FIRENZE –  Una giornata di festa che si tramuta in tragedia. È successo purtroppo oggi 30 novembre alla Firenze Marathon. Un uomo di 38 anni di Fucecchio, Luigi Ocone, è morto per un malore intorno al 40° chilometro, quasi al termine della maratona. È accaduto tra viale Giovine Italia e via dell’Agnolo. Il podista, dopo aver chiesto aiuto a un amico poiché si sentiva male, si è accasciato a terra. Immediati i soccorsi. Un prolungato massaggio cardiaco però non è bastato, e per il 38 enne non c’è stato niente da fare. «Ho appreso da poco della scomparsa di un giovane podista. Giornata di festa macchiata dal dolore. Città vicina alla famiglia». Così, in un messaggio via Twitter, il sindaco Nardella ha espresso il suo cordoglio.

L’atleta, riferiscono gli organizzatori di Firenze Marathon, è stato «subito soccorso dall’ambulanza con servizio medico, che si trovava a pochi metri dal luogo del decesso, tra l’altro assistito da un medico che è anche un podista. Si è tentato di rianimare l’atleta, senza esito». Il 38enne era tesserato per una società sportiva aderente all’Uisp e aveva presentato il certificato del medico sportivo, documentazione richiesta per poter partecipare alla gara fiorentina e «risultata in regola come già verificato dal delegato tecnico e medico della Fidal».

Allo sparo dato dal sindaco Nardella erano partiti, attorno alle 9.20, in 9.430, contro i 10.777 che erano invece gli iscritti. Prima dello start per tutti c’è stata la partenza dei Maratonabili con le loro carrozzine di ragazzi disabili spinte dai podisti dell’omonima associazione. In gara, come preventivato, anche il ministro dei trasporti Maurizio Lupi, che non aveva comunque in programma di finirla ma di fermarsi a metà percorso.

A vincere, sul traguardo di piazza Santa Croce, una «tripletta» keniana in campo maschile . Primo, col tempo di 2:09’55” (che rappresenta il quarto tempo più veloce di sempre nella storia della manifestazione) è stato Asbel Kipsang, all’esordio in maratona ma accreditato alla vigilia del ruolo di possibile favorito avendo un primato personale alla mezza maratona di 1:03’49” realizzato in Olanda nel 2012. Al secondo posto, non distante dal vincitore, è stato Omari Levy Matebo, che ha chiuso con un ritardo di 25 secondi (2:10’20”). Terzo William Kibor, della scuderia del manager fiorentino Paolo Traversi, che ha concluso in 2:15’20”.

Primo fra gli italiani in gara, Domenico Ricatti, giunto al traguardo in ottava posizione, col tempo di 2:20’01” (lontano dal suo primato personale di 2 ore e 15’). Primo dei toscani arrivati al traguardo David Fiesoli tesserato per l’ASD Aurora Montale che ha chiuso in 2:38’18” 38° assoluto; prima toscana la pratese Alessandra Cozzi tesserata per l’Atletica Castello Firenze col tempo di 3:07’52”, 14/ma fra le donne e 487/ma assoluta.

Tra le donne ha vinto l’etiope Ehite Gebireyes Bizuayehu in 2:31’28”, che ha così portato l’Etiopia alla vittoria femminile a Firenze per la quinta volta consecutiva. Secondo posto per la keniana Grace Momanyi a 1’33”, poi l’altra keniana Wambui Murigi a 5’40”.

Poco dopo il via della maratona, alle 9.45 in piazza Santa Croce è partita, tra le evoluzioni degli sbandieratori fiorentini – i Bandierai degli Uffizi – e al suono delle chiarine, la manifestazione ludico motoria di un chilometro e mezzo Ginky Family Run, che ha allineato al via quasi 2 mila tra ragazzi e genitori, con incasso devoluto in beneficenza. Tra questi anche il sindaco di Firenze Dario Nardella con la moglie e con i quattro figli, tra cui Cosimo e l’ultimogenito di sei mesi, la vicesindaca e assessora alla pubblica istruzione e alle pari opportunità Cristina Giachi con la figlia Anna, l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci (che alla vigilia aveva preso parte anche a una frazione della staffetta 30 per 1000 metri allo stadio Ridolfi completata in 3’56”) con fidanzata. Primi al traguardo Gabriele Pasquinucci, classe 2003, dell’ Atletica Firenze Marathon, e, prima fra le femmine, Sofia Dettori, classe 1999 dell’Istituto Michelangelo di Firenze.

Dallo staff di Firenze Marathon fanno sapere che una sintesi della gara va in onda oggi stesso su RaiSport 1 dalle 17.00 alle 17.50 e poi in replica dopo la mezzanotte (00,40) su RaiSport 2. Inoltre dalle 17,30 venerdì 5 dicembre su RaiSport 1. Toscana Tv proporrà due puntate speciali di “Runners, Atletica e podismo in Toscana” dedicate alla Firenze Marathon giovedì 4 e giovedì 11 dicembre, con inizio alle 22.25 circa. La replica si potrà vedere su internet a partire dal venerdì successivo su www.runners.it.

Dario Nardella, Firenze Marathon, maratona


Domenico Coviello

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741