Skip to main content
Ambulanza

Pescia, muore anziano inglese caduto in un torrente. È rimasto incastrato per una notte nell’acqua gelida

Ambulanza
Ambulanza

PESCIA (Pt)  – Ha fatto una fine tremenda Stephen Paul Sorini Dixon, un inglese di 71 anni che viveva da solo a Pontito, una frazione di Pescia in provincia di Pistoia. È morto dopo essere rimasto incastrato in un fosso, probabilmente dopo una caduta. Nessuno lo ha visto ed è rimasto tutta la notte esposto all’acqua gelida di un torrente. Stamani 30 novembre un cacciatore lo ha trovato morto, probabilmente per ipotermia. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 e i Vigili del Fuoco di Pescia, cui è toccato il compito di estrarre l’uomo dal fosso e riportarlo a livello stradale.

Sulla vicenda sta indagando il Commissariato di Polizia di Pescia, diretto dal dirigente Raffaella Papaccioli, che stamani si è messo in contatto con i figli di Sorini Dixon, che vivono in Inghilterra e che ora stanno per arrivare in Italia.

Secondo una ricostruzione, l’anziano, ieri sera sarebbe stato visto scendere verso le 19 da un pullman di linea, dopo essere stato a fare la spesa in una località vicina. Rincasando, sulla strada tra Pontito e Croce a Veglia , per cause da accertare è caduto dal ciglio della strada andando a incastrarsi in un fosso sottostante. L’anziano non è riuscito a risalire la scarpata scivolosa e avrebbe trascorso la notte sotto l’acqua gelata del corso d’acqua. Le indagini accerteranno se oltre all’ipotermia, ci possano essere altre cause della morte. Un cacciatore, stamani verso le 8.30, ha scoperto il corpo dopo aver notato – in un posto così insolito – un carrello tipo trolley come quelli per fare la spesa.

 

incidente mortale, polizia di stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741