Gli accertamenti hanno escluso complicazioni per il colombiano dopo la botta rimediata con la Juve

Fiorentina: Cuadrado sta bene, ma salterà Cesena per squalifica. Andrea Della Valle elogia la squadra e i tifosi

di Ernesto Giusti - - Sport

La coreografia della Curva Fiesole, prima di Fiorentina-Juventus

La coreografia della Curva Fiesole, prima di Fiorentina-Juventus

FIRENZE – Buone notizie per la Fiorentina: gli accertamenti a cui è stato sottoposto Juan Guillermo Cuadrado hanno escluso problemi e complicazioni. Il colombiano, che ha subìto una botta nel corso della partita  con la Juve, ed è stato costretto ad un’uscita anticipata, potrà riprendere gli allenamenti anche se salterà comunque la prossima partita di campionato, domenica 14 dicembre, a Cesena (inizio alle 18). JGC11 era diffidato e l’ammonizione decisa da Rizzoli farà scattarla squalifica. L’arbitro bolognese è sembrato assai rigoroso con i viola e più tollerante con i bianconeri. A Evra e Chiellini è stato permesso di randellare a piacimento.

RIZZOLI – Insufficiente, Rizzoli, anche sui due presunti falli da rigore, commessi da Chiellini, nel primo tempo, e Pizarro nel finale. Commentatori sbrigativi hanno sentenziato: l’arbitro ha negato un rigore per parte e ha fatto giustizia. Una sciocchezza! Se la Fiorentina avesse segnato nel primo tempo, la partita sarebbe cambiata. La Juve avrebbe dovuto attaccare, finendo per scoprirsi. E favorendo le ripartenze viola. Riflessioni del giorno dopo? Certo, ma se una partita è fatta di episodi, bisogna anche valutare la loro scansione.

SERENITA’ – In ogni caso, c’è serenità nell’ambiente della Fiorentina, anche se molti pensano che l’occasione poteva essere buona per battere un’altra volta una Juve con la testa già a martedì sera, quando ospiterà, a Torino, l’Atletico Madrid in una partita decisiva per la qualificazione in Champions. Il fatto che Allegri abbia mandato in campo Tevez e Marchisio solo nel finale al Franchi è una spia dello stato d’animo bianconero. Ai viola è mancato, ancora una volta, l’attacco. Per l’ennesima volta, al Franchi, la Fiorentina non ha trovato il gol. Cosa che le riesce meglio in trasferta, quando può permettersi di aspettare gli avversari per infilarli. Allegri, invece, ha mandato in campo una formazione prudente, quasi arroccata, che si è fatta pericolosa raramente. E qui tornerebbe in ballo il rigore negato per il fallo di mano di Chiellini. Con al Fiorentina presumibilmente in vantaggio, Allegri avrebbe dovuto cambiare tattica…

ADV – ”Ieri, venerdì 5 dicembre, è stata una bella serata di sport”, ha chiosato Andrea Della Valle, esprimendo la sua soddisfazione nonostante lo 0-0.E ancora: ”Le due squadre in campo si sono affrontate a viso aperto, è stata una partita soprattutto ‘fisica’ dove è mancato solo il gol. Ma principalmente è stata una serata dove hanno vinto lo sport e specialmente i nostri tifosi. Con il loro incitamento continuo e le loro coreografie hanno dimostrato ancora una volta la forteempatia tra loro e la nostra squadra, che sono tutt’uno”. Altro motivo di orgoglio, per Andrea Della Valle, è costituito dalle iniziative che hanno arricchito la gara: ”Il terzo tempo rappresentato dai nostri ragazzi del settore giovanile con indosso la t-shirt ‘dedicata’ è l’emblema del lavoro che da anni come proprietà, con la Fiorentina, stiamo portando avanti,schierandoci apertamente con le innumerevoli iniziative checondannano ogni tipo di discriminazione e violenza”.

 

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: